Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 ore fa S. Marco vescovo

Date rapide

Oggi: 22 ottobre

Ieri: 21 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Genea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, OttimizzazioneConnectivia Back To School, l'offerta dedicata alle famiglie e agli studentiAcquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfiMielepiù S.p.a. - EcoBonus 65% con sconto in fatturaGambardella Minori, Costiera Amalfitana, Pasticceria, Gelateria, Lounge Bar, Liquorificio artigianaleContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel ForniturePansa a Casa tua, le specialità dolciarie della Pasticceria Pansa di Amalfi direttamente a casa tuaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, Qualità

Tu sei qui: SezioniAttualitàRavello: polli, vacche e bufale, allevamenti 'protetti'

LIRA TV e il protagonista sei tu. La TV di Salerno e ProvinciaMielePiù Eco Buonus 65%Terra di Limoni - il limoncello della Costa d'AmalfiD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSoluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi

Genea Consorzio Superbonus 110%, Ristrutturazioni, Lavori edili, Partner, Risparmio energetico, Ottimizzazione

Attualità

Ravello: polli, vacche e bufale, allevamenti 'protetti'

Scritto da (Redazione), sabato 25 giugno 2011 10:04:50

Ultimo aggiornamento domenica 26 giugno 2011 12:11:40

di Tommaso Sottile - C'era una volta, tanto tempo fa, un vecchio contadino. Viveva in Campania e aveva una piccola e accogliente fattoria sul cucuzzolo di una montagna. Riusciva a sfamare la sua grande famiglia con i frutti dei suoi campi, dove dava il lavoro a tutti i suoi parenti. Molto spesso riceveva delle visite dai suoi amici più stretti e da conoscenti che andavano a trovarlo per ammirare la sua bellissima fattoria e le splendide vedute che si potevano godere dal cucuzzolo. Il contadino aveva due figli, due maschi, e tanti nipotini.

Entrambi, data la veneranda età del padre, volevano prendere in mano le redini della fattoria. Questa loro brama di potere li portò ad odiarsi. Il contadino, che aveva capito tutto, cercò più volte di affidare la fattoria ai suoi fratelli ma vide che le cose non andavano mai come lui avrebbe voluto. Infatti per un certo periodo di tempo aveva affidato il comando a suo fratello Gianmartino.

Questi inizialmente si era comportato bene, ma con l'andar del tempo le cose erano cambiate e in molti cominciarono a diffidare di lui. Gianmartino, dicevano, si comportava come un re. Allora un altro fratello del contadino disse ai parenti scontenti: "mettiamoci Insieme e dirigiamo noi la fattoria!!". I parenti si fidavano di lui, che era sempre stato il più saggio con quella barba bianca. Andarono a parlare con il contadino, che diede il comando al fratello saggio. Anche con lui però le cose andarono bene solo all'inizio. Dopo poco tempo ebbe un'idea: «facciamo una fiera di polli e cosi costruiremo un grande pollaio per metterli tutti dentro» e disse: «questa fattoria, è bella ma è vecchia. Bisogna cambiarla. I polli sono il futuro!!». E poi propose: «ogni estate faremo la fiera del pollo Rotello». E cosi, tutti presero di buon grado l'iniziativa con applausi scroscianti. E lui: «tutti quelli che verranno nella fattoria per vedere, mangiare o solo sentire cantare i nostri polli dovranno pagare. Perché ci possono dire di tutto ma qui i polli li lavoriamo bene!!». Molti lo acclamavano, ma altri lo contrastavano perché pensavano che quella fattoria non sarebbe stata adibita a soli polli. Allora il contadino si decise e chiamò i suoi due figli dicendo loro: "sono stanco dei vostri zii. Affiderò la fattoria ad uno di voi.

Ditemi cosa ne fareste". Il primo figlio, quello più bruttino, disse :"padre affidala a me, io sarò giusto!! Non sarò l'imperatore della fattoria. Mi farò anche aiutare, se ci sarà bisogno da zio Gianmartino. E poi basta con questi polli! La nostra terra è famosa per la mozzarella. Farò un grande allevamento di vacche. In estate le porteremo a pascolare, mentre d'inverno le parcheggerò sotto ad un grande tendone. Produrremo mozzarelle e al posto del pollaio dello zio 'saggio', costruiremo un caseificio!".

Il contadino ascoltò e poi diede la parola al figlio più piccolo Willy (era questo il nomignolo preferito per lui dal fratello più grande). Il piccolo Willy non sapeva cosa dire, la sua giovane età non lo aiutava. A lui piaceva passeggiare in montagna e correre suoi prati. Rimase in silenzio. Il contadino allora affidò la fattoria al primo figlio. Il primogenito si mostrò all'altezza del compito, spendeva tanto per le sue vacche, le coccolava nel grande e caldo tendone.... Ma queste non facevano latte e non facevano produrre il bel caseificio (ex pollaio). Accadde cosi che dopo qualche anno le vacche si ribellarono.

Una sera due di loro più un vitellino saltarono aldilà del muro. Visto che la situazione degenerava il contadino tolse la fattoria al primo figlio. Tutto sembrava andare in malora! All'improvviso però Willy prese il coraggio a due mani, andò dal padre e disse : "sono pronto!! Guiderò io la fattoria. la guiderò bene perché io voglio bene a te papà. Ma voglio bene anche a mio fratello, allo zio saggio, a zio Gianmartino, al cugino..."."Va bene ho capito, vuoi bene a tutti!" lo interruppe stufo il padre. "Ma dimmi -gli chiese - cosa ne farai della fattoria?"

E Willy: "cambierò la fattoria! Sarà più grande. E con me il caseificio (ex pollaio) riprenderà a lavorare". "Ancora con le vacche?" chiese preoccupato il padre. "No di certo! -rispose Willy - le vacche non lavoravano e poi la loro mozzarella non era il massimo. La mozzarella bisogna farla con il latte di altri animali. Dico bufale " sentenziò Willy " nel caseificio produrremo bufale campane per tutti". Stranito il contadino chiese: "ma anche le vacche di tuo fratello sono campane?" e Willy rispose: "si padre, le mie bufale campane sono migliori delle vacche campane di mio fratello!". Detto ciò si allontanò lasciando il vecchio da solo a riflettere.

Mentre il povero contadino stava pensando su cosa fare, gli si avvicinò uno dei tanti nipoti. Questi non si faceva vedere da tanto tempo, era stato in giro per studiare e per imparare. Con impegno e dedizione era diventato veterinario, era ambizioso. Così si propose: " Nonno, ho girato il mondo, ho studiato tanto gli animali. Ho visto che la fattoria in tanti anni è andata sempre peggio.

Io vorrei risollevarla, vorrei cambiarla con il cuore, vorrei curare gli animali, vorrei renderli felici, vorrei fare di tutto se tu ..."il contadino lo interruppe e disse : " Vorrei, vorrei vorrei, ... sei ancora giovane. Vai e torna tra qualche anno quando sarai pronto". Il nipote prese le sue cose e partì. Da quel giorno tutti lo chiamarono "Vulisse"!
Alla sera il vecchio contadino convocò i due figli per comunicare loro la sua decisione. Dalla sua poltrona esclamò: "dopo tante vaccate è l'ora di assaggiare le bufale!" "Sperando solo che non diventino ricotta" sussurrò.

Ps: (per quelli che leggeranno questa storia) lo scopo non è scoprire chi scrive, lo scopo è capire cosa dice.

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Carenza di personale e tamponi in ritardo, sindaci di Cava e Vietri chiedono provvedimenti all'Asl

Questa mattina, martedì 20 ottobre, i Sindaci di Cava de' Tirreni, Vincenzo Servalli e di Vietri sul Mare, Giovanni De Simone, hanno fatto visita all'Ufficio di Prevenzione Collettiva del Distretto Sanitario di Cava de' Tirreni e Vietri sul Mare, per le gravi carenze di personale che hanno determinato...

Volontariato, prevenzione e soccorso: aperte le adesioni alla Millenium Costa d'Amalfi

La Pubblica Assistenza Millenium, rappresenta da oltre un ventennio l'Anpas in Costa d'Amalfi. Il campo d'azione va dalla Protezione Civile, quindi prevenzione, soccorso e superamento dell'emergenza, ai servizi di trasporto infermi, con ambulanza e auto mediche, il tutto per venire incontro alle esigenze...

Ravello, hotel Caruso "Covid free": sistema gestione sicurezza certificato UNI ISO 45001

"Dietro ogni problema c'è un'opportunità" sosteneva Galileo Galilei. Lo scienziato che ha dato il via a un nuovo modo di pensare invita ad andare sempre oltre a non fermarsi ed arrendersi di fronte a situazioni negative. Ed è questa una delle filosofie adottate dal Belmond Hotel Caruso di Ravello del...

Spettacolare tromba d'acqua nel mare della Costa d'Amalfi [VIDEO]

Una spettacolare tromba d'acqua ha sfiorato, nel pomeriggio, la Costiera Amalfitana. A poche miglia dalla costa, una colonna d'aria e acqua si è alzata dal mare fino al cielo. Fortunatamente il vortice si è estinto in mare, risparmiando le strutture sotto costa. VIDEO IN BASSO Suggestivo il colpo d'occhio...

Bus Sita affollati per andare a scuola: continuano i disagi (e il rischio contagi) in Costiera Amalfitana [FOTO]

Gli appelli di Andrea Reale, delegato alla Sanità della Conferenza dei Sindaci della Costa d'Amalfi, e del gruppo di minoranza #maioridinuovo, formato da Elvira D'Amato e Gianpiero Romano, non hanno sortito l'effetto desiderato. Sono ancora tanti gli studenti pendolari costretti ad assembramenti involontari...