Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa Assunzione di Maria vergine

Date rapide

Oggi: 15 agosto

Ieri: 14 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Ravello Festival 2018 #Ravello18 Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori laltrolato, l'altro lato, barcatering, events, cocktail bar, wine selection, champagne, spirits corner, bottle hunting, bar in villa, eventi esclusivi, catering cocktail Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai La Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campana Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniAttualitàParte da Salerno e dalla Costa d'Amalfi la revisione dell'imposta di soggiorno

Gusta Minori edizione 2018, Varietà il 24, 25 e 26 agosto a Minori in Costiera Amalfitana Marilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfi Ravello Festival 2018, cultura, lifestyle, musica in Costiera Amalfitana Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Centro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giorno Divin Baguette Maiori Costiera Amalfitana Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad Amalfi Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco Lanzieri Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Attualità

Parte da Salerno e dalla Costa d'Amalfi la revisione dell'imposta di soggiorno

Scritto da (Redazione), venerdì 15 giugno 2012 14:58:27

Ultimo aggiornamento martedì 19 giugno 2012 16:03:19

Parte da Salerno la proposta legislativa di modifica dell'imposta di soggiorno introdotta dall'art. 4 D.Lgs. n. 23/2011.

La Confesercenti e l'Asshotel provinciali di Salerno, presiedute rispettivamente da Enrico Bottiglieri e Gennaro Pisacane (quest'ultimo anche oresidente dell'Associazione Albergatori di Amalfi nonché consigliere delegato alle politiche turistiche del Comune di Amalfi), si sono fatte carico di elaborare un nuovo testo di legge, finalizzato a rendere l'imposta più rispondente alle reali esigenze del turismo.

"L'imposta di soggiorno - spiega Gennaro Pisacane - come istituita dal D.Lgs. n. 23/2011, sta fallendo ogni suo obiettivo. Introdotta per favorire lo sviluppo turistico delle località, è oggi utilizzata quasi esclusivamente come strumento di bilancio, ossia per la copertura delle ordinarie spese di gestione dei comuni ed, in alcuni casi, per la copertura di debiti precedentemente contratti. Le cause di questo uso distorto dell'imposta sono da ravvisare nella genericità della formula legislativa adottata che, avendo considerato "interventi nel settore turistico" qualsiasi intervento relativo ai servizi pubblici locali, ha, di fatto, aperto la strada ad ogni possibile utilizzazione da parte dei comuni del relativo gettito".

"La nostra proposta mira a recuperare all'imposta di soggiorno la sua originale funzione - dice Enrico Bottiglieri - e lo fa partendo da quelli che sono i reali bisogni del turismo, che sono notevolmente mutati nel corso degli anni. La domanda globale c'è ed è in continua crescita, ma il nostro Paese continua a perdere fette di mercato. E' evidente che la nostra organizzazione turistica presenta aspetti che non la rendono più attuale. Bisogna assolutamente recuperare capacità di ascolto dei mercati, elaborare prodotti nuovi, investire di più nelle politiche di accoglienza, svolgere un'attenta attività di promozione delle destinazioni.

Ovviamente resta fondamentale avere anche servizi pubblici efficienti e risorse ambientali e culturali in ottimo stato di manutenzione, ma ciò non basta. Nessuna località potrà mai ambire ad un reale sviluppo turistico se non verranno adeguatamente sostenute tutte le predette linee di azione. Di qui la proposta di introdurre l'obbligo, per i comuni, di ripartire equamente il gettito dell'imposta tra: a) azioni di monitoraggio dei mercati; b) azioni di miglioramento dell'accoglienza turistica; c) azioni di promozione della destinazione e d) azioni di manutenzione, fruizione e recupero dei beni culturali ed ambientali, nonché dei relativi servizi pubblici locali".

"E' poi fondamentale - aggiunge Pisacane - che si abbandoni la logica dell'improvvisazione e si sposi quella della pianificazione assistita dalle giuste competenze e professionalità. E' risaputo che il turismo è un'industria altamente specializzata, nella quale è impensabile ottenere risultati se non si ci si affida a veri manager del settore. Di qui la proposta di imporre ai comuni che intendono istituire l'imposta, la preventiva adozione di un piano di sviluppo turistico, da far redigere da esperti del settore turistico, che indichi analiticamente le azioni da intraprendere al fine di ottenere i risultati auspicati".

La proposta di legge mira poi a risolvere un altro degli aspetti più discutibili della normativa in vigore, riguardante il fatto che, con l'imposta di soggiorno, si è richiesto un contributo allo sviluppo turistico delle località solo ai turisti stanziali, senza nulla chiedere a quelli mordi e fuggi.

"Si tratta di una scelta inaccettabile - osserva Pisacane - soprattutto se si considera che molto spesso sono proprio questi ultimi ad arrecare grossi disagi alle località e quasi nessun beneficio. La scelta migliore sarebbe stata quella ripartire equamente il costo dello sviluppo turistico delle località, così da non gravare eccessivamente né su l'uno né sull'altro segmento. La nostra proposta si muove in questa direzione, prevedendo che l'imposta possa essere applicata non solo ai turisti che soggiornano nelle strutture ricettive, ma anche a coloro che, risiedendo fuori regione, fanno visita alla località approdandovi con autobus turistici o con mezzi di navigazione aerea o marittima".

Inoltre, la proposta mira a correggere anche ulteriori aspetti della normativa vigente, quali ad esempio quello dell'effettiva proporzionalità dell'imposta al prezzo del soggiorno, garantita attraverso l'adozione del criterio della percentualizzazione dell'imposta al prezzo effettivo della camera.

"La proposta - evidenzia Pisacane - ha già avuto la condivisione di autorevoli esponenti del mondo accademico, tra cui il Prof. Giamcarlo Dall'Ara, docente di Marketing del turismo presso l'Università di Perugia, ed il Prof. Francesco Morandi, docente di Diritto dei trasporti e del turismo presso l'Università di Sassari. Inoltre è stata fatta propria dalla Presidenza Nazionale dell'Asshotel Confesercenti, che nelle prossime settimane la porterà all'attenzione del Governo e del Parlamento".

Della stessa, poi, si parlerà in un convegno dal titolo "Le Imposte sul Turismo? Trasformiamole in opportunità", organizzato dall'Asshotel - Confesercenti Roma, d'intesa con l'Asshotel Confesercenti Salerno, che si terrà a Roma il 20.6.2012, presso i Musei Capitolini - Sala Pietro da Cortona, alle ore 10:00, e che vedrà la presenza di numerosi parlamentari ed esponenti del mondo imprenditoriale e politico.

"Se il Governo ha realmente a cuore lo sviluppo economico del Paese - afferma Filippo Donati, Presidente Nazionale dell'Asshotel Confesercenti - deve assolutamente modificare la normativa in tema di imposta di soggiorno. Il turismo è già stato privato di ogni risorsa ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti. L'imposta di soggiorno può rappresentare una grossa occasione per il rilancio dell'intero settore, ma ciò avverrà solo se il relativo gettito verrà destinato a quelli che sono i reali bisogni del turismo oggi in Italia. La nostra proposta mira appunto a questo, a trasformare l'imposta di soggiorno da imposta "sul turismo" ad un'imposta "per" il turismo".

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Governo pensa al ritiro immediato della patente per chi viene trovato al cellulare mentre guida

Il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli pensa al "ritiro immediato della patente" per chi viene sorpreso a utilizzare il cellulare mentre è alla guida. La misura si inserisce nel quadro di un "ragionamento sull'inasprimento delle sanzioni" per queste tipologie di violazione del codice della strada...

Elogio della diversità (non solo bio)

di Raffaele Ferraioli* Ci vuole un notevole coraggio per inserire in un programma tendenzialmente ludico come quello dell'evento denominato "Calici di Stelle", svoltosi il 10 Agosto scorso a Tramonti, un convegno sul tema: "La biodiversità della viticoltura eroica, tra sperimentazione e riscoperta del...

Buon compleanno Vincenzo. E perdonaci

di Antonio Schiavo Buon compleanno Vincenzo. Tu non mi conosci ed io so di te solo le cose che ci hanno raccontato le cronache di quella maledetta mattina di luglio. Ho visto una tua foto: sei sorridente. Di un sorriso pulito. Specchio dei sogni che si sognano quando si ha la tua età, dei progetti che...

Minori: Campanile dell’Annunziata di nuovo visitabile grazie al lavoro dei volontari

Ci sono volute quattro ore di lavoro, 24 scout di Termini Imerese, nove volontari di Make it Blue (di Acarbio Costiera Amalfitana e Campi di Volontariato Internazionale YAP Italia) per far diventare di nuovo visitabile il bel Campanile dell'Annunziata del XII secolo che svetta con le sue bifore e decorazioni...

Conversazioni sotto l'ombrellone con don Vincenzo Taiani - Estate 2018

di Alberto Quintiliani* - Puntuale, come l'arrivo delle rondini, del festival di Ravello e del caldo africano, anche quest'anno arriva la consueta "chiacchierata" sotto l'ombrellone con Don Vincenzo Taiani. Mentre preparavamo una sorta di scaletta degli argomenti da trattare - appunto sotto il "fresco"...