Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 8 ore fa S. Giovanni da Cap.

Date rapide

Oggi: 23 ottobre

Ieri: 22 ottobre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'Amalfi Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Festa della Castagna 2017 a Scala in Costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa

Tu sei qui: SezioniAttualitàLanza contro Ravello: «De Masi? Degno della festa di Piedigrotta»

Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Attualità

Lanza contro Ravello: «De Masi? Degno della festa di Piedigrotta»

Scritto da Francesca Gargiulo - Il Corriere del Mezzogiorno (redazione), giovedì 17 dicembre 2009 12:36:38

Ultimo aggiornamento giovedì 17 dicembre 2009 12:36:38

«Il Festival di Ravello? Non ha mai avuto molto, e tantomeno può avere in tempi di contrazione del Fus da una commissione consultiva che, secondo le direttive del Governo, può solo decidere di aumentare o ta­gliare non più di diecimila euro». Gioacchino Lanza Tomasi, ex sovrin­tendente del Teatro San Carlo che og­gi, con Piero Rattalino, Antonio Mar­cellino, Frigè, Toniolo e Bianchi, è nel­la squadra di consulenti «tecnici» per la Musica al servizio della Direzione ge­nerale per lo Spettacolo dal vivo capita­nata dal capo di gabinetto del Mini­stro Bondi, il commissario straordina­rio del San Carlo Salvo Nastasi, può comprendere ma non dà ragione alla protesta del sociologo Domenico De Masi relativa all’esiguità dei contribu­ti nazionali da liquidare al «suo» Festi­val.

Trentamila euro di finanziamento per il 2009, questo in sintesi il noccio­lo della polemica, e un posto in coda nella tabella delle manifestazioni ri­spondenti ai requisiti dell’articolo 13 del vigente decreto ministeria­le che regola rassegne e festi­val entro il settore Spettacolo. «Quello di De Masi è un ca­so politico e, evidentemente, non appoggiato dal Governo: De Masi può strillare quanto vuole, e il Fus non premia cer­to per questo», ribadisce Lan­za Tomasi, «così come non può avvalersi di un dato quan­titativo (80mila biglietti stac­cati) falso — lo sanno tutti— perché comprensivo anche degli ingressi turistici in Villa Rufolo. A questo punto? Conclude­rei che De Masi è figura degna della Piedigrotta di Bassolino».

Forbice d’intervento consultivo al minimo, dunque, al di là di quantità e quali­tà da sottoporre, co­munque, pur sem­pre agli esperti. Il tut­to, nella massima tra­sparenza. Può essere utile a questo pun­to, allo scopo di pro­vare a chiarire la questione della limi­tata portata del con­tributo erogato al Fe­stival di Ravello, la testimonianza di chi, in Commissio­ne Musica, era sedu­to al tavolo di via del­la Ferratella in Latera­no, a Roma, proprio negli anni in cui la Fondazione Ravello di De Masi, con il relativo team di direttori artisti­ci, si costituiva «ex no­vo » nel 2002, dunque azzerando quanto ave­va guadagnato sotto la guida dell’Ente Pro­vinciale per il Turi­smo, perdeva così la storicità della glorio­sa gestione Vlad presso le pratiche ministeriali e si ripre­sentava in lizza, insie­me con poche altre, come «prima istan­za».

Antonio Marcelli­no era appunto sedu­to a quel tavolo, in Commissione Musi­ca, su nomina dell’al­lora ministro Giulia­no Urbani, nella va­lutazione dei para­metri qualitativi ri­spondenti all’articolo 6 del citato de­creto legge sullo Spettacolo. Parametri che, in sintesi, sono i seguenti:

a) vali­dità del progetto artistico;

b) direzio­ne artistica;

c) continuità del nucleo artistico e stabilità pluriennale dell’im­presa (punto presentato naturalmente in bianco sulla domanda ministeriale firmata in data 15 dicembre 2003 dal presidente De Masi);

d) committenza di nuove opere;

e) spazio riservato al repertorio contemporaneo con parti­colare riferimento a quello italiano e di paesi dell’Unione Europea;

f) esecu­zione di opere non rappresentate local­mente da oltre trent’anni;

g) innova­zione del linguaggio, delle tecniche di composizione ed esecuzione;

h) copro­duzione tra organismi musicali nazio­nali e internazionali;

i) promozione della musica italiana contemporanea;

l) creazione di rapporti con le scuole e le università;

m) adeguatezza del nu­mero di prove programmate.

Come ricorda Marcellino, la pratica Ravello, in quell’occasione, fu seguita con grande attenzione. Aiutata persi­no, visto che le altre «new entry», in epoca di vacche particolarmente ma­gre, furono approvate con quindicimi­la euro di contributo pubblico mentre, la Fondazione presieduta da De Masi partì con ventimila euro, per l’appun­to in ragione della sua valenza sul terri­torio e delle radici perdute. «Certo, il nodo è proprio la storici­tà», conferma il professor Marcellino, rientrato recentemente in Commissio­ne. «Ravello, nel 2004, veniva raccol­ta con 20 mila euro a fronte dei 35 mi­la che, per esempio, Tagliacozzo aveva lentamente accumulato con Lorenzo Tozzi negli anni.

Quindi, l’anno succes­sivo, portata a 35 mila euro e, in segui­to, sottoposta ai tagli subiti, in rappor­to percentuale, da tutti gli altri festi­val. Al di là del prestigio», conferma dunque Marcellino, «la continuità del­l’impresa è sempre stato un fattore di valutazione determinante. Basti in tal senso il caso eclatante della Sinfonica Siciliana che, per gravi errori gestiona­li appunto nello stesso periodo, è sci­volata da un milione e 650 mila euro alla soglia minima di 500 mila (oggi, 450). Soglia da cui non si è mai più schiodata».

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Editoria: il bonus pubblicità esteso anche alle testate on line

A seguito di un incontro con il Ministro Luca Lotti del presidente di Anso, Marco Giovannelli, e di un colloquio telefonico con Luca Sofri, direttore de Il post, si è sbloccata una situazione che di fatto avrebbe tagliato fuori i giornali digitali dal provvedimento a sostegno dell'editoria. Venerdì 13...

Minori rende omaggio al marò Salvatore Alfonso Amatruda: domenica 22 rito religioso e tumulazione dei resti al Cimitero

Quella di domenica 22 ottobre sarà un giornata importante per Minori e tutti i Minoresi che renderanno omaggio al loro concittadino Salvatore Alfonso Amatruda, marinaio ucciso a Duisburg, in Germania, il 1° febbraio 1945 sotto i bombardamenti. Le sue spoglie sono rientrate a Minori lo scorso 20 settembre...

Valeria Fedeli da Scala: «Scuola fondamentale nei piccoli centri, determina comunità». Poi colloquio con i ragazzi [FOTO e VIDEO]

Bagno di folla ieri sera a Scala per il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Valeria Fedeli in visita privata nella Città del Castagno. Accolta da padre Enzo Fortunato e dal sindaco di Scala Luigi Mansi col suo vice Ivana Bottone, dopo una visita alla meravigliosa chiesa dell'Annunziata...

Prevenzione tumore femminile, ad ottobre monumenti della Costa d'Amalfi illuminati di rosa per la Lilt

In occasione della Campagna "Nastro Rosa 2017" che, come ogni anno, vede il mese di ottobre dedicato alla prevenzione del tumore femminile, in special modo quello del seno, la Sezione Provinciale della LILT di Salerno promuove diverse iniziative a tema in diversi Comuni della Costiera. Grazie alla disponibilità...

Costa d’Amalfi: mezzi pubblici off limits per disabili, la denuncia di Mario Ruggiero

Attraverso una lettera indirizzata al presidente della Conferenza dei Sindaci della Costa d'Amalfi Giovanni Di Martino e per conoscenza a tutti i primi cittadino costieri, nonché al direttore regionale di Sita Sud Simone Spinosa, il vicesindaco di Maiori, Mario Ruggiero, esorta a garantire servizi per...