Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 21 minuti fa S. Elena imperatrice

Date rapide

Oggi: 18 agosto

Ieri: 17 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Ciao Pietro, te ne sei andato troppo presto! Che la nostra vicinanza riesca a lenire il dolore dei tuoi cari

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a MinoriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera AmalfitanaiVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniAttualitàLa Costiera Amalfitana ha bisogno di amore

Frai Form è il centro benessere per la cura della bellezza del tuo corpo, a Ravello epilazione laser permanente e indoloreD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.

Attualità

La Costiera Amalfitana ha bisogno di amore

Scritto da (Redazione), mercoledì 6 giugno 2018 09:40:44

Ultimo aggiornamento giovedì 7 giugno 2018 11:20:49

Eravamo giovani. E fu amore a prima vista.

Perché capimmo, dal primo sguardo, che poteva essere il dono di una "Volontà Superiore" o anche solo un "prodotto della natura", ma era certamente una "prova d'amore", unica e irripetibile, offerta a tutta l'umanità.

E continuiamo ad amarla, ancora oggi.

Perché per amare la Costiera Amalfitana non è necessario viverla fisicamente, è sufficiente anche solo ri-viverla nel pensiero.

E continuiamo a guardare, con una qualche invidia, alla comunità che ha il privilegio di esserci e di godere ogni giorno delle sue ricchezze originali e inimitabili, frutto del lavoro e del sacrificio di intere generazioni che hanno saputo modellare, plasmare, piallare, affinare un ambiente difficile trasformandolo in un luogo ineguagliabile, fonte di occupazione e di ricchezza grazie ai flussi ininterrotti di "visitatori di qualità" provenienti da tutto il mondo.

Un angolo di benessere, con punte massime di reddito pro-capite, che dimostra le grandi potenzialità in chiave di sviluppo economico e sociale delle memorie storiche e culturali rispetto ai simboli di una ricercata modernità che dimentica la nobiltà delle proprie origini.

In forza del legame interiore con quei luoghi, lo scorso anno ci siamo permessi di esprimere pubblicamente le nostre preoccupazioni per i prospettati interventi volti ad agevolare la mobilità generale lungo la costa con la realizzazione di almeno quattro gallerie di diversa lunghezza, la prima con sbocco nella "Valle dei Mulini e delle Ferriere" di Amalfi, e di innumerevoli nuovi parcheggi disseminati in tutta l'area (cfr. salernonotizie.it del 14/06/2017 e anche ilvescovado.it del 15/04/2018).

E abbiamo formulato alcune proposte frutto della nostra convinzione che aggiornare, modernizzare, innovare sia un obbligo imposto agli amministratori locali dalla vita in evoluzione, ma che sia egualmente un obbligo quello di salvaguardare i caratteri originari del "loro" territorio, quelli che lo hanno reso famoso nel mondo, perché le future generazioni possano goderne e usufruirne in eguale misura.

Il dovere della difesa della Costiera costituisce un "vincolo generazionale morale" di cui figli e nipoti chiederanno conto.

Qualcuno ha voluto ripagare il nostro amore. E, così, siamo stati invitati all'incontro del giorno 30 Maggio scorso con il Presidente della Conferenza dei Sindaci della Costiera, nonché Sindaco di Praiano, incentrato sui problemi della mobilità e su possibili soluzioni non egualmente invasive o distruttive.

Tutte le Associazioni partecipanti hanno concordemente sostenuto che al di là dei gravissimi aspetti ambientali, paesaggistici e idrogeologici dei progetti, di per sé già sufficienti a decretarne l'abbandono, il problema dell'ingorgo dei flussi non può risolversi agevolandone l'accesso e il passaggio da qualche parte, con il risultato di alimentare nuovi flussi, ma solo attraverso una attenta e ragionata disamina delle cause e di una conseguente attenta e ragionata ricerca di soluzioni che attengano alla organizzazione e alla regolamentazione della mobilità.

Si è proposto, in sostanza, di capovolgere gli attuali schemi che vedono prevalere l'uso indiscriminato dei mezzi privati, piccoli o grandi che siano, sostituendo ad essi l'offerta di servizi collettivi idonei a consentire al visitatore di muoversi dappertutto, liberamente e agevolmente, utilizzando esclusivamente "le proprie gambe".

Come a dire: "Voi venite pure a piedi, a portarVi in giro pensiamo noi".

Le proposte, elencate in sede di riunione con l'auspicio di un puntuale approfondimento in un successivo incontro allargato a tutti i Sindaci, non escludono, comunque, interventi infrastrutturali, ma li programmano in funzione delle modifiche previste per l'intero sistema della mobilità.

In sostanza, si è sottolineato che l'accesso alla Costiera non dovrebbe proseguire seguendo la linea orizzontale della costa, che lega le sorti di ciascuna località a quella posta immediatamente prima o dopo, ma dovrebbe utilizzare le vie di accesso rappresentate dal mare e dai quattro varchi a monte, Piano di Sorrento, Agerola, Tramonti e Cava/Vietri, ove realizzare Aree di Interscambio eventualmente dotate anche di strutture ricettive.

In queste Aree, si consentirebbe ai visitatori di parcheggiare auto e autobus per salire su mezzi pubblici agili e veloci che, con percorsi in circolarità continua, raggiungerebbero i centri a mare senza interferire con il traffico costiero.

Si otterrebbe, così, di "spostare" l'impatto dei flussi sulla parte retrostante del territorio consentendone l'integrazione nel "sistema costiera" sia nell'attualità, grazie alla condivisione dei benefici economici, sia in prospettiva, per la concreta possibilità di divenire aree di futura espansione residenziale, produttiva e turistica.

A corredo di tali fondamentali interventi, comprensivi ovviamente dell'adeguamento delle strade di valico, le proposte prevedono il ricorso a navette pubbliche lungo la costa, sempre in circolarità continua, la possibilità della locazione temporanea di auto secondo la formula del car sharing o con il ricorso al car pooling, il divieto del pendolarismo giornaliero con auto, la biglietteria abbinata mare-terra, anche collegata alla prenotazione alberghiera, i limiti dimensionali dei mezzi di trasporto, i vettori meccanici "occultati" monte-mare, la regolamentazione del trasporto locale e la concessione di contributi per l'acquisto di mezzi ibridi o elettrici. E altro ancora.

Ciò detto in estrema sintesi, riteniamo di non poterci però astenere dall'osservare che, per noi, la soluzione dei problemi della Costiera non potrà giammai essere conseguita fino a quando la comunità residente, nella qualità di vera "proprietaria" del territorio e dell'ambiente, non sarà in condizioni di esercitare il relativo diritto evitando di essere preda degli interessi predatori di terzi.

Perché questo avvenga, noi pensiamo sia necessario che la Conferenza dei Sindaci dismetta la semplice funzione di Organo di Consultazione e assuma direttamente la responsabilità di alcuni compiti fondamentali quali: la tutela dell'ambiente, la depurazione delle acque, la raccolta dei rifiuti, la mobilità, l'organizzazione e la gestione dei flussi turistici.

Non è accettabile, per noi, che l'area manchi di una visione unitaria con riferimento a importanti problematiche che richiederebbero coesione e condivisione in considerazione dei vincoli imposti da un territorio strutturato secondo le regole stringenti dei "vasi comunicanti".

Un Organismo con giusti poteri potrebbe disporre - non chiedere - e potrebbe organizzare indispensabili servizi comuni nel quadro di una gestione più professionale del movimento turistico.

Tra questi, assume una posizione prioritaria la realizzazione di uno Sportello Telematico del Turista con il quale offrire ai visitatori ogni utilità in termini di conoscenza dei luoghi, di norme locali, di regolamentazione e fruizione di ogni tipologia di prestazione.

Solo con progettualità, volontà e determinazione la Costiera potrà divenire vera "TERRA DEI LUOGHI".

Noi auspichiamo che le proposte possano acquisire un giusto "interesse".

Anche perché sono formulate in assenza di un qualsiasi "interesse".

Sono solo frutto di amore.

La Costiera ha bisogno di amore.

Articolo a cura dei giornalisti dell'associazione "Io Salerno"

e.mail: associazione.iosalerno@gmail.com

pagina fb: Associazione io Salerno

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

«Ciao Pietro, non sarà facile tornare a scuola senza te»: il toccante messaggio dei compagni di Liceo

La morte di Pietro Villani a soli 15 anni, a causa di un incidente stradale la scorsa notte a Praiano, ha sconvolto l'intera Costiera Amalfitana. In questo momento sono numerosissimi, di familiari e amici, che si stanno portando al presidio ospedaliero di Castiglione per rendere l'ultimo saluto al povero...

Castiglione, la spiaggia del cuore nelle immagini del videomaker Mattia Barbato

La Costiera Amalfitana, si sa, ha un fascino particolare. Per questo è meta turistica ambita ad ogni latitudine. Da ogni dove, giungono visitatori, con l'intento di ammirarne ogni suo scorcio, catturarne il ricordo da ogni angolazione. Dal mare alle montagne, dagli stretti vicoli alle piazzette di paese,...

Ravello, le offerte del funerale di Vincenzo per la ricerca

Partecipazione e commozione ieri a Ravello ai funerali di Vincenzo Criscuolo, il 72enne ex impiegato Enel consumato dalla malattia invasiva contro la quale combatteva da circa un anno. La moglie Elisa e i tre figli, Michele, Massimo e Diego, ringraziano, attraverso Il Vescovado, le numerose persone che...

Prevenzione incendi: norme restrittive anche per bed and breakfast e case vacanza. Ma chi le applica?

Le vigenti norme di prevenzione incendi prevedono che "Alberghi, pensioni, motel, villaggi-albergo, residenze turistico-alberghiere, studentati, villaggi turistici, alloggi agrituristici, ostelli per la gioventù, rifugi alpini, bed & breakfast, dormitori, case per ferie, con oltre 25 posti-letto" siano...

Sorrento, rischio incendi: dal Comune regole per la prevenzione

Il territorio comunale di Sorrento ospita patrimoni arborei di particolare pregio che, nel corso degli anni, sono stati costantemente sottoposti a rischio incendio, con danni sia dal punto di vista ambientale e paesaggistico, che da quello dell'incolumità pubblica. «Per questa ragione, soprattutto in...