Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 10 ore fa S. Teodoro martire

Date rapide

Oggi: 20 settembre

Ieri: 19 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'Amalfi Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Hotel Panorama Maiori - Roof Terrace - Ristorante vista mare - Costiera Amalfitana Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi Ceramiche Casola Positano - Fratelli Casola nuova Factory a Ravello e Scala - Casola Ravello - Casola Scala Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa

Tu sei qui: SezioniAttualitàGiovani in tempo...di crisi

Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Attualità

Giovani in tempo...di crisi

Scritto da Alessio Civale (Redazione), lunedì 30 gennaio 2012 15:31:24

Ultimo aggiornamento mercoledì 1 febbraio 2012 08:36:48

di Alessio Civale* - Siamo le vittime inconsapevoli dei nostri fantasmi.
Siamo le vittime inconsapevoli di un sistema che sta implodendo su stesso, che accumula rabbia, odio, rancore, insofferenza e li rigetta nella nostra vita, un sistema che ci accoltella per reazione ai nostri egoismi.

Gli automatismi della nostra quotidianità hanno celato ai nostri occhi le aberrazioni di un ingranaggio destinato ormai a fermarsi, a cedere.

Produciamo sempre più solo per il fine di produrre. Prima si produce e poi si inventa un bisogno.

La produzione, invece, dovrebbe esserci in funzione del soddisfacimento di un bisogno, così avviene che si produce così tanto che il mercato sovrabbonda. E' saturo. E il paradosso è che la sovrapproduzione va distrutta per non far abbassare i prezzi, per tenerci incatenati agli stretti gioghi dei voleri di chi muove le redini del nostro sistema.
La direzione verso cui ci stiamo incamminando è la crescita infinita, il che è un'aberrazione, perché è illogica una crescita senza fine, nega ogni senso alla crescita stessa, essa si riduce ad un'insana e spasmodica corsa verso l'indefinito e l'infinito. Questa vaga bramosia dell'ignoto precluderà ogni orizzonte ai nostri occhi.

E la crescita è motivata dall'accumulo di denaro che da mezzo si tramuta in fine.

Rimbomba la consapevolezza che tutti questi problemi che ci affliggono non sono mossi dalla nostra intelligenza consapevole, sono fatti da noi ma non dipendono dalle nostre intenzioni.

Gli scioperi, le crisi, gli imbarazzanti stipendi dei nostri lavoratori, la benzina e tutti i problemi attuali affondano le loro radici nel marciume della nostra economia.
Il Paese è mummificato. Migliaia di lavoratori hanno urlato a grande voce i loro problemi paralizzando l'Italia. In realtà era già mummificata, dovevamo solamente accorgercene.

Aria nuova si respira per le strade, aria di cambiamento ed è questa l'unica certezza su cui possiamo affidarci.

Non ci siamo accorti veramente di questa degenerazione fin quando non ci ha messo con le spalle al muro e ci ha costretto a guardare in faccia la realtà depredata della sua ilare maschera di ottimismo.

Svelato è il volto è del mostro. Terribile nella sua macabra crudeltà. Ineffabile.
Non ci siamo accorti veramente di questa follia fin quando abbiamo provato sulla nostra pelle i segni di una crisi che ci martellava da troppo tempo e che invece da troppo poco tempo si è deciso di guardare negli occhi e affrontare con coraggio. Non da mistificatori, ma da uomini.

Non ci siamo accorti veramente di questo delirio fin quando noi studenti non ci siamo ritrovati impossibiliti ad andare a scuola perché i mezzi pubblici non avevano più benzina neppure per garantire i nostri diritti costituzionali, sacri e inviolabili, fin quando non abbiamo visto le macchine dei nostri genitori ferme il quel garage perché non potevano più andare a lavoro, finché non abbiamo visto i loro volti, i loro falsi sorrisi, le loro tristi e tese parole, i loro occhi brillare, finché non abbiamo acceso la televisione e visto che il mondo fuori stava gridando contro i poteri forti, il mondo mordeva e graffiava, gemeva, fin quando non abbiamo acceso la radio e il telegiornale e il computer e abbiamo capito che il sistema stava andando in tilt, che i camionisti avevano bloccato le vie di comunicazione, che le strade erano state bloccate dagli anarchici, dai terroristi, dai black block, dai folli e dai disperati che cercano orecchie alle loro strazianti urla di disperazione, che ogni giorno tragedie su tragedie si succedono come in una guerra civile a ritmi sconvolgenti, che morti e risse e feriti stanno diventando la normalità, che la polizia, costretta persino ad andare contro la libertà del cittadino di manifestare, ha dovuto usare violenza, ultimo baluardo nella difesa del sistema.

Non abbiamo attaccato il mostro finché lui non ha attaccato noi.

Prendiamo tutti consapevolezza dei nostri passi, guardiamo le nostre orme, constatiamo il nostro tragitto.

O volete che noi ragazzi continuiamo nell'impossibilità persino di andare a scuola?
O volete portarvi il fardello di aver dato a noi giovani un futuro troppo pesante per le nostre schiene?
O volete che qualcosa finalmente cambi?

Questo è il brutto di tante vite,passano il loro tempo a lasciare orme sulle spiagge della loro esistenza, ma le lasciano troppo vicine al mare, orme indistinte, senza senso, senza regola, senza ordine.

Gelate, arriveranno le inesorabili onde sui litorali dell'esistenza umana,e tutto svanirà.
E tutto si riscoprirà inutile. E svaniranno,lì.

Non sarà più terra, non sarà più mare, sarà ormai solo tempo, tempo passato.

*studente Liceo Scientifico "E. Marini" - Amalfi

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Razzista: basta la parola!

di Paolo Russo Nell'intervallo della partita, ieri sera al bar, si discuteva tra amici (tutte persone serie e perbene, lavoratori e professionisti rispettabili) dei recenti bruttissimi fatti di cronaca: in particolare del "presunto" stupro attuato a Firenze da due carabinieri. Le virgolette entro cui...

Giornalismo e le incognite della rete: per Damilano la rivoluzione è solo all’inizio

«La verità, quando è venuta al mondo, venne crocifissa».Marco Damilano, per il suo esordio al Cortile di Francesco, nell'incontro con i giornalisti sul futuro - ma soprattutto il presente - dell'informazione, sceglie i riferimenti della sua formazione cattolica. Dalla Sala Stampa del Sacro Convento di...

Unione Europea approva modifiche a disciplinare Limone Costa d'Amalfi IGP

Dopo un iter durato poco più di un anno è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell'Unione Europea n.230 del 6/09/2017 il Regolamento di Esecuzione (2017/1523) che approva le modifiche al Disciplinare di Produzione dell'Indicazione Geografica Protetta "Limone Costa d'Amalfi", avanzate dal Consorzio...

Amalfi, da comitato ‘Basta Incendi!’ primo documento per i ‘canadair di Stato’

Si è svolto regolarmente ieri ad Amalfi - nonostante le avverse condizioni meteo - il confronto tra le associazioni del comprensorio amalfitano per fare un punto della situazione dopo gli incendi boschivi che nei mesi di luglio e agosto ne hanno devastato il territorio, per provare a fare un bilancio...

Maiori: la spiaggia di Bella Baia pervasa dai rifiuti, è polemica tra i cittadini

di Maria Abate È interdetta al pubblico la spiaggetta di Bella Baia, meglio conosciuta come "spiaggia del cavallo morto" per l'uso un po' macabro, nel passato, di gettarvi le bestie da soma senza vita. Ma, nonostante il divieto d'accesso che vige dal 2010, qualcuno vi è giunto per depositarvi rifiuti...