Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa SS. Ponziano e Ippolito martiri

Date rapide

Oggi: 13 agosto

Ieri: 12 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Gambardella Minori, Costiera Amalfitana, Pasticceria, Gelateria, Lounge Bar, Liquorificio artigianaleContract AR.DA Arredamenti ed architetture per Alberghi e Resort - Hotel FornitureRavello Festival 2020Terra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickPansa a Casa tua, le specialità dolciarie della Pasticceria Pansa di Amalfi direttamente a casa tuaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa Tramontina, Mozzarella di Bufala Campana, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, QualitàMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energetico

Tu sei qui: SezioniAttualitàDate a Cesare quel ch'è di Cesare

Soluzioni di connettività a banda ultra larga. Connectivia Fibra e soluzioni WirelessSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiFrai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoPalazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Connectivia Fiber & Wireless Solution. Soluzioni Business e Home di connettività ad alte prestazioni, videosorveglianza e soluzioni personalizzatePasticceria Sal De Riso Costa d'Amalfi - Unica sede a Minori in via Roma, 80 - non esistono sedi storiche

Attualità

Date a Cesare quel ch'è di Cesare

Scritto da (Redazione), giovedì 26 luglio 2012 09:18:13

Ultimo aggiornamento martedì 25 settembre 2012 08:03:54

di Salvatore Sorrentino* - Sono abituato a dare a Cesare quel ch'è di Cesare. E, stavolta, il Cesare è il sindaco Vuilleumier, senza nulla voler togliere ai suoi colleghi di Atrani e di Scala, persone e amministratori di grande operosità e rispetto.

Andiamo con ordine, per tirare, in fondo, le conclusioni.

Sto parlando, ovviamente, delle strisce blu a Castiglione.

Sono stato il primo a criticare, negativamente, la prima ordinanza sindacale ravellese sulla nascita delle zone di sosta a pagamento a Castiglione, durante l'amministrazione di Secondo Amalfitano e collaborai con gli amministratori pro tempore di Scala e Atrani, perché potessero ottenere determinate agevolazioni.

Intervenne la Provincia e ne venne fuori una seconda ordinanza, quella che prevedeva la creazione di tre tipi di zona, per i Ravellesi, gli Atranesi e gli Scalesi.
Come spesso succede, il rimedio fu peggiore del male; perché? Perché, lungo tutto l'ultimo chilometro e più, potevano parcheggiare solo i proprietari d'auto dei tre comuni, muniti di autorizzazione (1ª auto). Per tutti gli altri c'era divieto assoluto di sosta.

Cioè. Se un abitante di Castiglione, proprietario di una seconda auto, perché figlio di famiglia, voleva parcheggiare, non poteva farlo; non c'era nessun'area, nemmeno a pagamento, dove poter parcheggiare.

Non solo. A Ravello viviamo pure di fitto di case per l'estate, di B & B, di Agriturismo. Ebbene, i clienti di questi esercizi non potevano parcheggiare.

Altrettanto dicasi per quei Castiglionesi che, proprietari di case nel loro paese, hanno dovuto emigrare per trovare e ottenere lavoro; quando tornavano a casa loro, nei week end e durante le vacanze, non potevano parcheggiare nella loro terra, nella loro patria, perché l'intera strada era riservata ai cittadini residenti a Ravello, o a Scala, o ad Atrani. A loro Castiglionesi era vietato; essi dovevano andare a trovare un posto molto lontano; con tutte le immaginabili conseguenze.

Il tutto, senza contare dei diritti di tutti gli altri cittadini italiani e, perché no, anche stranieri, che vengono a portare danaro al nostro Comune.

Sono certo che pure Scalesi e Atranesi siano d'accordo che questo stato di cose non era per niente giusto.
Allora, guardiamo la situazione nuova. I Ravellesi delle zone alte, non hanno perso niente; anzi ci hanno guadagnato, perché trovano più facilmente posto per parcheggiare.
I Castiglionesi che svolgono un'attività turistica secondaria, ci guadagnano: i loro clienti trovano da parcheggiare, ancorché a pagamento.
I Castiglionesi emigrati trovano da parcheggiare. Così pure i proprietari di seconde case. Con la viva soddisfazione delle casse del comune.

Solo Atranesi e Scalesi ci hanno perso. Ma, un momento. Il Sindaco di Ravello dice che la sua G.M., «Considerato che ... lungo tratti della stessa strada (la ex S.S. 373) ubicati nel territorio comunale di Ravello, si sono consolidati negli anni usi e consuetudini relativi alla manutenzione ed all'utilizzo degli stessi tratti, regolamentati solo in parte con atti ed accordi formali tra i comuni di Ravello, Scala ed Atrani; ha delegato il sindaco a sottoscrivere specifici accordi circa la regolamentazione dei rapporti intercorrenti tra il comune di Ravello, Scala ed Atrani relativamente all'uso e manutenzione dei tratti di strada insistenti sul territorio del comune di Ravello, nonché per eventuali ulteriori esigenze del comune di Scala ed Atrani».

Ma, scusate. E che altro chiedete al nostro Sindaco? Addirittura si parla di... eventuali ulteriori esigenze del comune di Scala ed Atrani! Suvvia!
E vengo alle conclusioni, annunciate in apertura.

Da persone civili quali siete, e lo sappiamo e riconosciamo tutti (almeno tutti quelli non prevenuti), senza prevenzione (appunto), con reciproca fiducia, voi tre, sindaci dei tre comuni, anche con un fischio, ... sentitevi, ... sedetevi a tavolino, ... pure davanti ad un bar, ... e trovate la soluzione.

Però! Attenti. C'è un però, forte, pesante, duro. Non solo da parte dello scrivente, ma da parte di tutti, dico TUTTI, gli utenti di questo servizio, Ravellesi, ma pure Atranesi e Scalesi: si eviti, nella maniera più assoluta, che questa strada diventi parcheggio per 24 ore su 24, per 90 giorni su 90, di alcune poche auto. Questi automobilisti non considerino una strada pubblica un garage privato! No! E ciò, nell'interesse di tutti gli altri, quelli che, correttamente, considerano la pubblica via un mezzo di temporanea sosta per la propria auto e non un deposito di autovetture.

I nostri tre sindaci sono abbastanza bravi per trovare la soluzione ai vari problemi; io, se richiesto, posso esporre le mie idee in proposito.
Buon lavoro, amici, e ... vogliamoci bene, TUTTI!

*ex sindaco di Ravello

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Scegli il tuo contributo con

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

L'Associazione Pizza Tramonti non si ferma: tante le attività in cantiere per promozione brand

Si è svolta ieri mattina (12 agosto) al ristorante "Al Valico di Chiunzi", l'assemblea dei soci dell'Associazione Tramonti Pizza, che annovera i pizzaioli originari del Polmone Verde della Costiera Amalfitana disseminati nel Nord Italia e ne mondo. Rinvio dell'approvazione del bilancio consuntivo 2019...

Vietri sul Mare: trova portafogli pieno di soldi e lo restituisce a coppia di anziani

Una guardia giurata di Vietri sul Mare è stata protagonista di un gesto di generosità. Dopo aver trovato un portafogli con all'interno circa 800 euro ha subito pensato di restituirlo e rintracciare il legittimo proprietario. Come riporta Salerno Notizie, la guardia giurata aveva trovato il portafogli...

Costa d’Amalfi, sovraffollamento bus Sita: «Non si può continuare così». Chiesto incontro con Regione e Prefetto

Continuano i disagi del trasporto pubblico locale in Costiera Amalfitana. Dopo l'episodio di domenica 2 agosto ad Amalfi, che ha visto pendolari sovraffollarsi sia sui bus che nell'area di sosta, le segreterie provinciali hanno manifestato tutta la loro preoccupazione, sopratutto alla luce dei nuovi...

Viabilità: è di nuovo inferno in Costa d'Amalfi [FOTO]

Torna l'inferno traffico in Costiera nei giorni più caldi dell'anno. Lunghe colonne d'auto e bus, si sono formate anche oggi, all'ora di punta, sul nastro d'asfalto tra Castiglione di Ravello e Amalfi. Complice l'emergenza Covid che lasciava presagire una sostanziale diminuzione dei veicoli, specie bus...

Macere Costa d'Amalfi: snellimento procedure e riduzione spese tecniche per ripristino

Il rifacimento delle macere crollate all'interno dei fondi agricoli della Costa d'Amalfi rientrano ufficialmente nell'elenco degli interventi privi di rilevanza (nei riguardi della Pubblica Incolumità della Regione Campania), ottenendo di fatto un'importante semplificazione tecnica e amministrativa....