Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 minuto fa S. Emilia vergine

Date rapide

Oggi: 17 febbraio

Ieri: 16 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLauro & Company, Amalfi, Ravello, pitture e porte per interni, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOS, BOEROLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'AmalfiMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a Minori

Tu sei qui: SezioniAttualitàCosta d'Amalfi: l'identità plurale

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiFrai Form Ravello ed il dott. Lanzieri augurano a tutti i lettori de Il Vescovado un sereno NataleSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Attualità

Costa d'Amalfi: l'identità plurale

Scritto da Giuseppe Liuccio (Redazione), giovedì 25 agosto 2011 16:24:06

Ultimo aggiornamento lunedì 29 agosto 2011 17:52:54

di Giuseppe Liuccio - Sono 1936 i piccoli comuni d'Italia che spariranno se diventerà legge il decreto varato dal Governo e teso ad accorpare le autonomie amministrative al di sotto dei 1.000 abitanti.

Ce ne sono di importanti che ancora fanno galoppare la fantasia dell'immaginario collettivo.

Uno dice Barolo ed il nome scatena percorsi di storia, di geografia rurale, di turismo, di cultura, ottimo cibo e grandi vini. Tutto cancellato per decreto Non è il solo sulle colline delle Langhe di Pavese e Fenoglio in un saliscendi di vertigini tra filari di vigne dove tra poco comincerà l'eccitante festa della vendemmia.

Siamo nella provincia di Cuneo che è la più penalizzata dal recente minirivoluzione. Non è andata meglio per la provincia di Salerno, che registra una vera falcidie di piccoli comuni cilentani, sia della costa che dell'interno e che tocca in parte anche la Costa d'Amalfi, cancellando in un solo colpo Atrani, Conca dei Marini e Furore.

Atrani vanta una bella storia ossificata tra chiese, conventi e palazzi gentilizi che s'incatenano in un abbraccio d'amore nel polipaio che dal mare stende tentacoli di vita e di storia secolare nell'imbuto della vallata del Dragone che cerca sfavillio di luce fin lassù ai terrazzamenti dirupanti con l'oro compatto dei limoni nel verde del fogliame a gara di libertà con il canto di Masaniello pescivendolo/eroe dall'alto della sua casa bianca fiorita per incanto su uno strapiombo del Monte Aureo.

M'incanto dal viadotto allo spettacolo della città che sagoma la montagna con l'arditezza di case con finestre e loggiati nei colori teneri di un dolce tramonto e mi riecheggia nella mente e nel cuore l'affabulare lento ed caldamente contagioso di Alfonso Gatto, Amico e Maestro:"Verde di casa rosa Atrani bianca/città d'un tempo e d'ogni giorno è colta nella sorpresa d'essere.../nel tenere per saldo e per nitore/terrazze a sghembo, cupole di chiese.."

Di qui ad un mese sarà cancellata con tutto il pesante carico di storia, arte e cultura.

Così come sarà cancellata Conca dei Marini. con quello straordinario Convento di Santarosa a catapulta sul mare in una con i profumi delle sfoglie croccanti delle sfogliatelle e le nenie litanianti delle monache votate al lavoro, alla meditazione e alla preghiera. E ancora una volta per me che quel terriotio conosco ed amo, ma credo per tanti altri,è una fitta al cuore il pensiero che non avrà più dignità di rappresentanza amministrativa quel pugno di case a ricamo di collina o l'altro, grappolo, che si specchia e fonde con la battigia a carezza di fondamenta su scogli frastagliati ed intagliati da vento ed acqua e impastati di profumi di iodio e di salsedine.

E' malinconia da tristezza la morte per decreto quello che per me resta un frutto del Buonocore del Creato, un capriccio d'amore d'acqua e rocce, dove cresce mite l'ulivo e fertile la vigna e che s'inarca al cielo e,insieme, precipite s'inabissa.

Qualche chilometro più in là ed ecco Furore con i piedi nell'acqua e testa ed occhi al cielo, là dove biancheggia l'alba a gola di strapiombo e la brezza increspa il pelo all'acqua verde e carezza scale di cotrutto che è dipinto nel vero delle rocce. L'agave succhia vita alle falesie e minaccia trafitture ai ceppi di fichidindia esposte a barricate precipiti a voragini di mare in quel miracolo/ ferita di terra, che è il fiordo dove è musica d'amore l'acqua che penetra dolce ed ingravida buchi di falesie.

Qui fu lite furibonda di gelosia tra Anna Magnani e Rossellini, qui sportivi temerari di tutto il mondo fanno tuffi da cuspidi di scogli sotto i riflettori delle televisioni del pianeta intero, qui si celebra da sempre il gusto e i gusti del mélange di montiera e costiera sulle orme delle impronte della volpe pescatrice, secondo la felice ed immaginifica espressione del mio amico Raffaele Ferraioli, sindaco creativo che ha rilanciato il suo minuscolo paese facendone uno dei borghi più belli d'Italia, inventandosi di tutto e di più,dalle vie del cinema ai muri dipinti, dalla festa della cicala al Premio di giornalismo.

E qui Marisa Cuomo ha costruito con pazienza, intelligenza e professionalità un'azienda vitivinicola conosciuta ed apprezzata in mezzo mondo. Tutto inutile, tutto cancellato con un articolo di decreto legge, che con il freddo linguaggio della burocrazia tumula la intraprendenza di imprenditoria che spreme sapori e prufumi dalle vigne che gonfiano umori sulle collne che ridono di sole a scivolo di mare.

Ma come conciliare la parcellizzazione delle rappresentanze istituzionali, che spesso si chiudono a riccio in una sorta di geloso municipalismo individualistico asfittico ed improduttivo con la indifferibile necessità di fare rete e unificare ruoli e funzioni per rendere efficienti i servizi e competere sui mercati?

Io continuo a sostenere con convinzione la strada di una città/comprensorio che abbia in Amalfi il ruolo di leader, che le spetta per storia, tradizione, posizione geografica strategica per pervenire a breve ad una progettualità di territorio, una città che faccia salva la ricchezza delle individualità di tutti, perchè la Costiera resta pur sempre un territorio dalle differenze marcate, che costituiscono comunque una ricchezza e pertanto vanno salvaguardate e valorizzate.

Noi della Costiera non abbiamo affato una identità debole, come spesso ci piace ripetere, me compreso, per il gusto di piangerci addosso, ma abbiamo una identità plurale, l'identità di un mosaico, dove l'intero non è tanto la semplice somma delle parti, ma un unicum da recuperare, esaltare e mettere in mostra, purchè ci sia un gallerista, tanto per continuare con il linguaggio dell'arte, che abbia la consapevolezza della bellezza del quadro da promuovere nel mondo.

L'espositore/gallerista non può che essere il Sindaco di Amalfi, non di quella attuale delimitata tra Capo Luna e Capo Vettica, ma quella più vasta .consacrata dalle pagine della Grande Storia, da Vietri a, Positano, almeno. In una città csì concepita anche Atrani, Conca e Furore avranno il loro ruolo con l'apporto originale e fecondo delle loro specificità, senza essere mortificate da un decreto legge nella freddezza senza cuore del linguaggio burocratico.

A quando un seminario serio che affronti e svisceri un tema di questa portata straordinaria? Secondo me, spetta al Sindaco di Amalfi prendere l'iniziativa. Se verrà, come mi auguro fortemente, gradirei essere invitato, se non sono di troppo impaccio.


g.liuccio@alice.it

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Assicurazioni, da oggi in vigore la RC auto familiare

Entra in vigore oggi, 16 febbraio 2020, la nuova RC Auto familiare. Si tratta di un provvedimento assicurativo inserito nel Decreto Milleproroghe e può portare a un risparmio di oltre il 50% su una polizza assicurativa. Grazie a questo nuovo provvedimento, sarà infatti possibile attribuire a tutti i...

Con o senza Felicori a Ravello nulla sarà come prima

di Umberto Belpedio Era scontato che Mauro Felicori, chiamato nella giunta regionale dell'Emilia Romagna dal presidente Bonaccini lasciasse l'incarico di commissario della Fondazione Ravello. Il silenzio istituzionale che ha mantenuto anche al termine della riunione odierna, è conferma di uno stile e...

Danni ai limoneti della Costa d’Amalfi. Carlo De Riso: «Responsabilità e tutela del territorio, oggi come in futuro»

E' trascorso oltre un mese dai disastrosi eventi calamitosi dello scorso 21 dicembre che hanno messo letteralmente in ginocchio la Costiera Amalfitana, paralizzando non solo la principale arteria stradale ma un'intera economia. Ingenti i danni registrati ai terrazzamenti agricoli di limoni, con crolli...

Viabilità in Costiera Amalfitana, necessario il ripristino degli specchi convessi

Come ogni anno, in vista della stagione turistica, nei tornanti della Statale 163 Amalfitana, da Sorrento a Vietri sul Mare, è richiesto il ripristino, da parte dell'Anas, degli specchi parabolici, oramai indispensabili, utili a evitare pericoli e facilitare la viabilità dei mezzi pesanti. Spesso danneggiati...

Silenzio. La Costiera Amalfitana d’inverno, un lusso per pochi

La Costiera amalfitana d'inverno è come un prezioso tesoro nascosto che giace lì, sotto il mare, teoricamente alla portata di tutti. Ma non tutti si avventurano alla sua ricerca e pochissimi conquistano il privilegio di goderselo: quei temerari che, invece di seguire le consuete rotte dei vacanzieri...