Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 minuto fa S. Giuseppe Pign.

Date rapide

Oggi: 25 settembre

Ieri: 24 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaGeljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a MaioriVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera AmalfitanaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera AmalfitanaiLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniAttualitàCosta d'Amalfi: enormi possibilità di sviluppo se le isole diventano arcipelago

Sulle Onde del Mediterraneo - Amalfi - Piazza Municipio - Capodanno Bizantino - Valentina Stella 27 settembreLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiCentro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloDivin Baguette Maiori Costiera AmalfitanaHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaPABA Srl pellet al prezzo più basso, offerta pellet per stufe, stufe a pelletRavello Festival 2018, cultura, lifestyle, musica in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKLa bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco LanzieriAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Attualità

Costa d'Amalfi: enormi possibilità di sviluppo se le isole diventano arcipelago

Scritto da (Redazione), lunedì 28 novembre 2011 19:59:33

Ultimo aggiornamento mercoledì 30 novembre 2011 23:39:37

di Giuseppe Liuccio - La Costa di Amalfi è in affanno per obiettive ragioni di conformazione geografica che privilegia la verticalità più che la orizzontalità a cui gli uomini aggiugono di proprio la improduttività amministrativa che pendolareggia tra la narcosi del lettargo o la irrequietezza ondivaga: una miscela perfida che ne blocca lo sviluppo.

Tutti o quasi i comuni si articolano in frazioni, popolose alcune meno altre, ma quasi tutte saldamente ancorate alle proprie tradizioni con le comunità raccolte, anche fisicamente a raggiera concentrica intorno alla chiesa madre.

Tramonti ne è l'esempio più emblematico con i quindici casali che ricamano con case, chiese, conventi, conservatori ed ex opifici il verde delle campagne che scivolano, tra petti di colline ed avvallamenti intorno al fiume, dal Valico al mare. Eppure è il paese che, pur nella sua disarticolazione/articolazione in numerosi casali, è forse quello che avverte di più l'appartenenza ad una stessa comunità. Non così Ravello ed Amalfi. L'una vanta le frazioni di Castiglione, Marmorata, San Cosma, Torello, Monte, Sambuco.

Ma la vita politica, economica e sociale è tutta concentrata nel capoluogo che dedica poca attenzione al resto del proprio territorio e ne assorbe quasi tutto lo sviluppo.

La seconda si articola nelle frazioni di Pastina, Lone, Vettica, Pogerola, Tovere e Madonna del Rosario; ed anche qui politica, economia, attività produttive e sviluppo è tutto concentrato in un triangolo che ha gli angoli in Capo Luna, Porto, Largo Spirito Santo.

Il resto vive, quando vive, di vita autonoma.

Le due città, che pure respirano per molti mesi all'anno aria di centri internazionali per la qualità del loro turismo, danno l'impressione di isole che stentano a farsi arcipelago innanzitutto al loro interno perchè non impostano una progettualità di sviluppo in grado di coinvolgere gli interi territori comunali, dando anche alle frazioni un ruolo da protagoniste in rapporto alle loro specificità.

Si tratta obiettivamente di una visione miope che non ubbidisce nè ad una logica di equità sociale, che imporrebbe una giustizia distributiva della ricchezza e soprattutto di identiche opportunità di partenza per produrla, nè tanto meno ad una espansione delle potenzialità di sviluppo degli interi territori comunali che moltiplicherebbe investimenti e, quindi, occupazione e conseguentemente ricchezza con un effetto a catena.

Ma così non è. E, pertanto, i circa 300 cittadini di Sambuco non partecipano al banchetto del turismo del capoluogo e men che meno ne respirano l'aria di cultura e spettacolo di caratura internazionale, relegati come sono ai margini della storia della loro comunità a recitare il ruolo di parenti poveri. Lo stesso dicasi per Amalfi, dove Pastena, Lone Vettica, ma soprattutto Pogerola ed ancor più Tovere reclamano un loro ruolo nello sviluppo equilibrato tra centro e periferie della città. Ma anche qui le isole hanno grandi difficoltà a farsi arcipelago.

C'è un problema di rapporti equlibrati di ordine, diciamo così, interno tra centro e periferie. Ma è ancor più grave il problema di rapporti ed interconnessione esterni che investono le comunità di tutta la Costiera che pure avrebbero necessità di ipotizzare una progettualità di dimensione sovracomunale che metta il silenziatore al municipalismo becero, asfittico ed improduttivo e che,oltretutto, ne ostacola lo sviluppo in una visione d'insieme. Ed anche qui le isole stentano a farsi arcipelago.

Ci vorrebbe un guizzo di fantasia ed uno scatto di orgoglio da parte di Amalfi, Ravello e Positano che hanno il dovere/responsabilità di tenere alto il nome della Costa, che è stato, è e resta punto ineludibile di riferimento del Turismo di qualità nell'immaginario collettivo mondiale.

Se ne facciano una ragione ed agiscano di conseguenza mettendo su un LABORATORIO DI POLITICA DEL TURISMO E PER IL TURISMO che si avvalga della partecipazione attiva di amminitratori, imprenditori e tecnici/esperti in grado di capire gusti cangianti ed evoluzione dei mercati della domanda e dell'offerta e predisporre le politiche conseguenti per il il breve, il medio e il lungo termine. E' un dovere oltre che una necessità. Ma agiscano subito. Domani potrebbere essere tardi.

Mercoledì ricorre la Festa di Sant'Andrea," 'U Viechiu", come lo chiamano con confidente familiarità i devoti. E' il Santo Protettore di Amalfi e dell'intera diocesi. Gli anni e qualche acciacco di stagione mi impediranno di esserci come mi è accaduto quasi sempre nel corso degli anni... Me ne dispiace. Mi mancherà soprattutto la lunga processione nel cuore antico anche fisico della città. E' bella e coinvolgente, molto più intima, raccolta, familiare, a dimensione di paese rispetto a quella di giugno più chiassosa ed appariscente a beneficio dei turisti.

Io da "laico adulto" ritengo che la storia si sviluppa ed evolve nella direzione impressa e voluta dagli uomini, ma sono anche tollerante e molto per cultura e formazione di vita. Pertanto se Amalfitani e devoti della costa ritengono di dover chiedere la propiziazione divina per la soluzione dei propri problemi, che sono tanti e si aggravano ogni giorno di più, invochino pure sant'Andrea dal profondo del cuore.

Ma lo facciano ricordando che vivono in un territorio di straodinaria bellezza che non appartiene soltanto a loro. Abbiano la consapevolezza, cioè, che Amalfi, Positano e Ravello sono città/mondo e come tali vanno tutelate, difese ed amministrate. Ed agiscano di conseguenza. E che Sant'Andrea li assista.


g.liuccio@alice.it

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Fondi di investimento, rischi e opportunità

Il principale punto di forza dei fondi risiede nella diversificazione dell'investimento. Ci sono, tuttavia, i rovesci della medaglia, oltre a quelli insiti già nella natura dei mercati finanziari. Nel favoloso mondo della New Economy a tutti viene offerta l'opportunità di sbarcare il lunario. Ciò che...

“Basta incendi!”, prosegue impegno per un servizio antincendio sotto controllo pubblico

di Donato Bella Nei giorni scorsi è circolata, sui social, la notizia che quest'anno non ci sono stati incendi boschivi perché lo Stato avrebbe iniziato a gestire direttamente i mezzi aerei di spegnimento, cioè i canadair. La notizia è totalmente infondata e rischia di fare abbassare la guardia rispetto...

La Misericordia di Agerola fondamentale presidio per il supporto sanitario ai turisti

Riceviamo e pubblichiamo i dati divulgati dal Governatore della Misericordi di Agerola, Giuseppe Acampora, sull'attività dei volontari durante questa stagione estiva. La Misericordia di Agerola, al termine dell'estate 2018, e ben lieta di comunicare i dati degli interventi, dei servizi e dei soccorsi...

Sorrento: ministro dell'Ambiente Costa alla pulizia dei fondali di Marina Grande

Oltre cinquanta nasse, una barca di legno, servizi igienici in ceramica, sedie scale per un totale di quasi due tonnellate di rifiuti rimossi dai fondali del porticciolo di Marina Grande di Sorrento. E' lo sporco bottino della pulizia dei fondali e di tratti di scogliera del Porticciolo di Marina Grande...

Ordine dei Giornalisti, Carlo Verna da Scala: «O si cambia o si chiude»

di Carolina Milite* «Siamo in una fase delicata in cui bisogna governare una grandissima trasformazione culturale: il rapporto tra l'opinione pubblica e la stampa. I giornalisti per troppo tempo sono stati abituati a detenere l'esclusiva della produzione d'informazione e oggi non è più così. Dobbiamo...