Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 ore fa S. Gennaro vescovo

Date rapide

Oggi: 19 settembre

Ieri: 18 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a MaioriVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera AmalfitanaTerra di Limoni, Acquista on line il limoncello della Costa d'Amalfi realizzato esclusivamente con limoni IGP della Costiera AmalfitanaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera AmalfitanaiLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniAttualitàCanone RAI: come cambia la normativa e il canone in bolletta

Sulle Onde del Mediterraneo - Amalfi - Piazza Municipio - Capodanno Bizantino - Valentina Stella 27 settembreLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiCentro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloDivin Baguette Maiori Costiera AmalfitanaHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaPABA Srl pellet al prezzo più basso, offerta pellet per stufe, stufe a pelletRavello Festival 2018, cultura, lifestyle, musica in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKLa bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco LanzieriAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Attualità

Canone RAI: come cambia la normativa e il canone in bolletta

Scritto da (Redazione), giovedì 4 febbraio 2016 22:25:31

Ultimo aggiornamento venerdì 5 febbraio 2016 09:15:30

La normativa sul canone RAI, in ambito privato, è stata oggetto di una radicale modifica per quest'anno con la nuova legge di stabilità 2016. Grande è il dibattito sui social con i cittadini divisi tra chi vede in questa diminuzione del canone un segnale positivo del governo e quelli che invece, non avendolo mai pagato, si rifiutano di vedersi addebitato coattivamente il canone TV.

Cosa cambia e come si paga il canone RAI è una delle domande più frequenti. Sappiamo che il canone ordinario è sceso a 100 euro annui, i TG Nazionali della Rai ricordano quotidianamente che il canone sarà addebitato nella bolletta energetica in rate a partire dal mese di luglio. Quello che non dicono, rimandando alla pagina ufficiale canone.rai.it, che i primi sei mesi saranno addebitati nella prima bolletta utile mentre successivamente ed in modo continuativo in rate da 10 euro mensili.

Solo per quest'anno infatti, per allineare la fatturazione dei gestori elettrici, si è acconsentito che l'addebito inizi dal mese di luglio, in pratica la prima bolletta utile del secondo semestre vedrà addebitati i primi 60 euro e nei 4 mesi successivi le rate da 10 euro fino al raggiungimento del canone annuo di euro 100,00.

Chi dovrà pagare il canone Rai è confermato: saranno tutti coloro che detengono, a qualsiasi titolo, un apparecchio atto o adattabile alla ricezione delle trasmissioni televisive.

La legge presume che la detenzione dell'apparecchio sia intrinseca nel caso in cui esista una utenza per la fornitura di energia elettrica nel luogo in cui un soggetto risiede.

Quello che però non ci si spiega è perché lo si continua a chiamare canone RAI visto che di fatto ci si trova davanti ad una vera e propria tassa sul possesso di un apparecchio televisivo.

Chi non detiene in casa nessun apparecchio televisivo potrà, anche se non sappiamo ancora come, dichiarare di non possedere apparecchi. La dichiarazione avrà validità per l'anno in cui presentata quindi questo lascia pensare che chi non ha un televisore dovrà ogni anno comunicare di non aver apparecchi atti o adattabili alla ricezione di trasmissioni TV.

Le modalità di presentazione della dichiarazione di non detenzione del tv saranno definite con provvedimento del Direttore dell'Agenzia delle entrate, ad oggi ancora sconosciute.

Il canone sarà dovuto una sola volta per tutti gli apparecchi detenuti nei luoghi adibiti a propria residenza o dimora dallo stesso soggetto e dai soggetti appartenenti alla stessa famiglia anagrafica, non sarà quindi dovuto per le seconde case.

L'importo del canone sarà indicato nella fattura con una distinta voce.

Tra le novità vi è quella che non sarà più consentita la disdetta dell'abbonamento richiedendo il suggellamento degli apparecchi, pratica tra l'altro raramente utilizzata.

Il maggior gettito previsto consentirà di ampliare la platea di chi ha più di 75 anni che avranno diritto all'esenzione aumentando la soglia da poco più di 6713,98 euro annue a 8000,00. Anche in questo caso le modalità di fruizione dell'esenzione saranno stabilite con decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze, di concerto con il Ministro dello Sviluppo Economico.

Le associazioni di categoria si sono mobilitate e chiedono agli utenti di non anticipare nessuna comunicazione, soprattutto di non detenzione di apparecchi, all'Agenzia delle Entrate. C'è poi chi si chiede perché, avendo noi in Italia il digitale terrestre, la RAI non cripti le trasmissioni consentendo solo agli abbonati di vedere i programmi trasmessi. In pratica le rimostranze più pesanti sono verso la gestione "politica" della RAI, perché pagare per una TV di Stato che trasmette pubblicità allo stesso modo delle TV private?

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

“Basta incendi!”, prosegue impegno per un servizio antincendio sotto controllo pubblico

di Donato Bella Nei giorni scorsi è circolata, sui social, la notizia che quest'anno non ci sono stati incendi boschivi perché lo Stato avrebbe iniziato a gestire direttamente i mezzi aerei di spegnimento, cioè i canadair. La notizia è totalmente infondata e rischia di fare abbassare la guardia rispetto...

Sorrento: ministro dell'Ambiente Costa alla pulizia dei fondali di Marina Grande

Oltre cinquanta nasse, una barca di legno, servizi igienici in ceramica, sedie scale per un totale di quasi due tonnellate di rifiuti rimossi dai fondali del porticciolo di Marina Grande di Sorrento. E' lo sporco bottino della pulizia dei fondali e di tratti di scogliera del Porticciolo di Marina Grande...

Ordine dei Giornalisti, Carlo Verna da Scala: «O si cambia o si chiude»

di Carolina Milite* «Siamo in una fase delicata in cui bisogna governare una grandissima trasformazione culturale: il rapporto tra l'opinione pubblica e la stampa. I giornalisti per troppo tempo sono stati abituati a detenere l'esclusiva della produzione d'informazione e oggi non è più così. Dobbiamo...

Scala luogo geografico prezioso. Dello spirito e della cultura democratica

di Andrea Manzi Se per un attimo, sabato scorso, il grande storico Fernand Braudel fosse tornato in vita e avesse assistito al racconto corale di pace che si è irradiato dal belvedere di Scala in occasione dell'One Day - Scala incontra New York avrebbe avuto la certezza della rinascita del Mediterraneo....

Negozi chiusi la domenica: Di Maio accelera, legge entro l'anno. Grande distribuzione: «50mila a rischio»

Entro l'anno "sicuramente" arriverà la legge che impone lo stop la domenica e nei giorni festivi delle aperture agli esercizi e ai centri commerciali: parola del vicepremier e ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, Luigi Di Maio, intenzionato ad accelerare la stretta sulla liberalizzazione delle...