Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa B. Vergine Maria regina

Date rapide

Oggi: 22 agosto

Ieri: 21 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaGusta Minori 2019 "Accussì Natalea" 29 - 30 - 31 agosto 2019La Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a MinoriAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'AmalfiContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: SezioniAttualitàAuditorium la disfida di Ravello

"Accussì Natalea" il tema 2019 del Gusta Minori il 29, 30 e 31 agosto prossimoFrai Form è il centro benessere per la cura della bellezza del tuo corpo, a Ravello epilazione laser permanente e indoloreD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line le specialità del Maestro Pasticciere più amato d'Italia. Sal De Riso in Costa d'Amalfi realizza capolavori di dolcezza.

Attualità

Auditorium la disfida di Ravello

Scritto da Emiliano Amato (redazione), giovedì 30 aprile 2009 12:43:36

Ultimo aggiornamento giovedì 30 aprile 2009 12:43:36

Si pubblica la lettera inviata dai direttori delle sezioni del Ravello Festival alla Direzione del quotidiano "Il Mattino" e pubblicata stamane.

Caro direttore, nella battaglia intrapresa a Ravello dalla locale amministrazione comunale (che a lungo ha osteggiato l'Auditorium Niemeyer, prima di chiederne l'uso in esclusiva)

contro la Fondazione Ravello (che ha appoggiato il progetto con lungimirante caparbietà, per poi rischiare di rimanerne esclusa) appare sconfitto soprattutto il buon senso.

Non se ne ha traccia, infatti, nelle scelte del Comune di Ravello, ente proprietario della struttura, incapace per presbiopia intellettuale di vedere quanto di buono va facendo, ormai da sette anni, un vicino di casa non certo invisibile come la Fondazione Ravello.

Quest'ultima ha più volte sollecitato gli amministratori comunali a definire, con il dovuto anticipo, le operazioni indispensabili per inaugurare e gestire l'Auditorium in comune accordo, vantando molti buoni motivi a sostegno della sua proposta. Li riassumiamo in dieci punti:

1) Sottoscrivendo lo Statuto, i Soci della Fondazione (tra cui il Comune) le hanno affidato il compito di "tutelare e valorizzare, in termini culturali ed economici, i beni di interesse artistico e storico situati nell'area del Comune di Ravello".

2) Oscar Niemeyer ha dedicato l'Auditorium a Domenico De Masi, presidente della Fondazione e la Fondazione Ravello ha organizzato a Rio de Janeiro la consegna ufficiale del progetto al Governatore della Campania, in presenza del Presidente Lula.

3) In tutti questi anni è stata la Fondazione a mantenere i rapporti con Niemeyer per tutto quanto riguarda i dettagli del progetto.

4) La Fondazione Ravello, per agevolare e accelerare la costruzione dell'Auditorium, ha acquistato per sé e poi rivenduto al Comune una parte del terreno sul quale sorge l'opera.

5) La Fondazione è stata attiva sostenitrice del PIT Ravello, alla cui creazione ha contribuito in misura determinante.

6) La Fondazione ha seguito assiduamente le laboriose vicende giudiziarie che hanno ritardato l'avvio dei lavori.

7) La Fondazione, in favore dell'Auditorium, ha lanciato appelli, raccolto firme, condotto campagne, difeso l'opera dagli attacchi di Italia Nostra e dell'opposizione locale, guidata all'epoca dagli attuali Sindaco e Vice Sindaco di Ravello.

8) La Fondazione offre garanzie indiscutibili di serietà e di professionalità. Nei suoi due Consigli, di Amministrazione e di Indirizzo, siedono alte personalità del mondo accademico, politico e culturale, oltre al Sindaco e Vice Sindaco di Ravello che, in tale sede ufficiale, possono esercitare gli opportuni controlli sulle strategie e sull'operato della Fondazione.

9) La Fondazione dal 2003 promuove il Ravello Festival (che vede i firmatari di questa lettera in prima linea sul fronte artistico e organizzativo), fornendo ampia dimostrazione di competenza e serietà professionale, di affidabilità e di creatività.

10) La Fondazione, anche in vista della gestione di opere come l'Auditorium, ha creato da tre anni l'unica Scuola teorico-pratica esistente in Italia per preparare giovani manager della cultura.

11) La Fondazione è già pienamente operativa sotto il profilo legale, amministrativo e organizzativo. Possiede, al suo interno, uffici di Amministrazione, Produzione, Comunicazione, Pubbliche Relazioni, Commerciale e Marketing, che sono in grado di diventare immediatamente operativi anche per l'Auditorium.

12) La Fondazione gode di una fitta rete di relazioni nazionali e internazionali con il mondo dell'arte, della scienza, della cultura pronte ad essere riversate sulla valorizzazione dell'Auditorium.

Ad onta di queste buone ragioni e dei tentativi di collaborazione messi in atto dalla Fondazione, il Comune di Ravello ha snobbato l'ipotesi quasi naturale di una sinergia gestionale, muovendosi in totale autonomia e senza un progetto a lungo termine. Così si apprende oggi che l'Auditorium progettato da Niemeyer potrebbe essere inaugurato da Riccardo Muti con l'Orchestra Cherubini il prossimo 26 settembre (sempre che il Maestro Muti confermi la data) e, a seguire, ospitare un concerto di Salvatore Accardo, un recital di Michele Campanella, uno spettacolo del corpo di ballo del San Carlo e le finali di un concorso di canto. Costo del progetto 400mila euro. Scompare l'omaggio al Brasile di Niemeyer, un gigante dell'architettura, che, nel progetto di inaugurazione proposto dalla Fondazione al Comune, sarebbe stato celebrato anche attraverso la presenza del presidente Lula. Peccato. Peccato perché dietro questa smania di inaugurazione (da sempre, in Italia, preferita alla manutenzione, come notava Longanesi) non si scorge alcun disegno gestionale concreto e articolato, indispensabile per tenere in vita ed in salute una struttura complessa come l'Auditorium di Ravello. E non si può negare che, invece, le attività della Fondazione Ravello, che hanno nel Festival (150 giorni di programmazione, 110 eventi, otto sezioni, un imponente ritorno di stampa e 79mila fruitori nel 2008) la punta luccicante dell'iceberg, offrano garanzie in tal senso. Ci chiediamo perché tali garanzie non vengano messe a frutto in un'ottica di collaborazione con il Comune. Per allestire il suo ciclo di concerti, il Comune di Ravello è in attesa di finanziamento da parte dell'Assessorato al Turismo della Regione Campania. Come a dire: il Comune (socio della Fondazione), con i soldi della Regione (altro socio della Fondazione), si accinge a sancire la totale estromissione della Fondazione stessa da quell'Auditorium che quest'ultima ha contribuito a creare in misura determinante. Quando si dice il buon senso, appunto... Luigi Amodio, Achille Bonito Oliva, Aurelio Canonici, Raffaele Cioffi, Daniele Cipriani, Francesco Durante, Antonio Fraulo, Claudio Gambardella, Barbara Maussier, Maurizio Pilone, Manuela Rafaiani, Carlo Torlontano, Stefano Valanzuolo, Antonio Vuolo, Lina Wertmuller e lo Staff del Ravello Festival 2009

tratto dal quotidiano "Il Mattino"

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Perché i regoli non passano mai di moda?

Ci sono giochi che non passano mai di moda, anche se sono passati molti anni dal primo utilizzo. Tra questi rientrano i regoli. Si tratta di piccoli oggetti colorati utilizzati sin dai primi anni per spiegare, ad esempio, la matematica ai bambini. I classici mattoncini sono molto amati dagli insegnanti...

«Ciao Pietro, non sarà facile tornare a scuola senza te»: il toccante messaggio dei compagni di Liceo

La morte di Pietro Villani a soli 15 anni, a causa di un incidente stradale la scorsa notte a Praiano, ha sconvolto l'intera Costiera Amalfitana. In questo momento sono numerosissimi, di familiari e amici, che si stanno portando al presidio ospedaliero di Castiglione per rendere l'ultimo saluto al povero...

Castiglione, la spiaggia del cuore nelle immagini del videomaker Mattia Barbato

La Costiera Amalfitana, si sa, ha un fascino particolare. Per questo è meta turistica ambita ad ogni latitudine. Da ogni dove, giungono visitatori, con l'intento di ammirarne ogni suo scorcio, catturarne il ricordo da ogni angolazione. Dal mare alle montagne, dagli stretti vicoli alle piazzette di paese,...

Ravello, le offerte del funerale di Vincenzo per la ricerca

Partecipazione e commozione ieri a Ravello ai funerali di Vincenzo Criscuolo, il 72enne ex impiegato Enel consumato dalla malattia invasiva contro la quale combatteva da circa un anno. La moglie Elisa e i tre figli, Michele, Massimo e Diego, ringraziano, attraverso Il Vescovado, le numerose persone che...

Prevenzione incendi: norme restrittive anche per bed and breakfast e case vacanza. Ma chi le applica?

Le vigenti norme di prevenzione incendi prevedono che "Alberghi, pensioni, motel, villaggi-albergo, residenze turistico-alberghiere, studentati, villaggi turistici, alloggi agrituristici, ostelli per la gioventù, rifugi alpini, bed & breakfast, dormitori, case per ferie, con oltre 25 posti-letto" siano...