Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Giovanni della Croce

Date rapide

Oggi: 23 novembre

Ieri: 22 novembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

La pasticceria Pansa augura le più dolci festività 2017 a tutti voi e ricorda che sul nuovo portale pasticceriapansa.it è possibile acquistare i dolci più buoni delle feste Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai I super mercati Netto di Maiori augurano a tutti i lettori de Il Vescovado Auguri di buon Natale e di Felice anno Nuovo. Consulta le nostre offerte natalizie Frai Form a Ravello il centro estetico del Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 di ultima generazione in Costiera Amalfitana Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniAttualitàAuditorium di Ravello

Ravello, fiocco rosa in casa Savastano-Marsico: è nata Matilde

Arcidiocesi Amalfi-Cava de' Tirreni: 26 novembre il Raduno degli associati all’Apostolato della Preghiera

Amalfi, l'avvocato penalista Francesco Gargano protagonista su Il Sole 24 Ore

Maiori dice addio al Prof. Gregorio Montesanto

Enel, 24 novembre interruzione fornitura elettrica a Furore

Reggio Emilia: Giovanni Mandara porta la pizza di Tramonti alla cena di solidarietà di Correggio

Amalfi: 26 novembre la Madonna Pellegrina di Fatima fa tappa a Pogerola

Laurea da 110 e lode in Filologia Moderna per la praianese Michela De Luise

Maiori, lavori alla condotta: giovedì 23 sospensione idrica nella parte alta del paese

Ciclismo, Benedetta Palumbo di Ravello tra i professionisti nella "Conceria Zabri Fanini"

27 novembre, Minori festeggia 225° anniversario ritrovamento reliquie di Santa Trofimena [PROGRAMMA]

Virgo Fidelis, Carabinieri Amalfi: «Ricompensa a nostro lavoro il "grazie" dalle persone che aiutiamo»

Gelate del periodo 5-25 gennaio 2017: domande di aiuto per le aziende agricole entro 10 dicembre

Salerno e Costiera: quando il gioco si combatte

Enel, 22 novembre interruzione fornitura elettrica a Ravello

Calcio a 5: la Salernitana femminile impatta sul campo del Cus Cosenza

Q8 e AzzeroCO2 piantano 1000 alberi ad Amalfi, azione "green" contro rischio idrogeologico [FOTO]

A Sal De Riso il premio per la Migliore Presenza Digitale dell’Anno

Da femmina a maschio, 30enne cambia sesso a Salerno. E’ il primo caso

Il segreto del successo di Franco Nuschese: «Se non fossi nato a Minori non avrei avuto coraggio di avventurarmi» [VIDEOINTERVISTA]

Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Attualità

Auditorium di Ravello

Scritto da Rino Mele (redazione), lunedì 1 febbraio 2010 10:25:29

Ultimo aggiornamento lunedì 1 febbraio 2010 10:25:29

L’Auditorium di Ravello dà immediatamente un’immagine drammatica, immane bocca spalancata di un tunnel (evoca la guerra e l’urgenza di rifugiarsi) poi entri e lì dentro trovi una grande pedana articolatissima, sorprendente palcoscenico, i posti degli spettatori, 400, messi a scalea ripida fanno ricordare un addolcito Teatro anatomico (tagliato a metà nel senso dell’altezza) come quello dell’Università di Padova in cui la visione era perfetta, e le lezioni di anatomia nella cruda dissezione dei cadaveri sembravano rivolgersi a ognuno degli studenti di cinquecento anni fa.

L’Auditorium è sorto sui vecchi terrazzamenti di Ravello (se guardi in alto, vedi la strada antica delle grandi famiglie, ora gli alberghi maggiori, Caruso, Sasso, Palumbo, poi Villa Episcopio): la Soprintendenza s’era opposta quando il proprietario aveva chiesto di realizzarvi un garage -e giustamente per non turbare il lineare digradare del paesaggio- poi ha permesso di porvi quest’immane tunnel allo scoperto. Dal paese non puoi vedere, da nessun punto prospettico, l’intera struttura ma se, tornando a Salerno, ti fermi nell’ultimo lembo di Maiori, davanti all’Hotel Splendid, e voltandoti guardi quella vela dei monti Lattari su cui sorge Ravello t’accorgi subito di come il bianco e allegro grande scafo capovolto esorbiti su tutto, è lui il centro del paesaggio, ne divora le linee, le riconduce alla sua compatta possanza.

La curva d’ingresso dell’Auditorium è leggera, appartiene al disegno, la bocca aperta della pietra nel sogno della matita di Niemeyer che sa quanto difficile sia disegnare la realtà quando ancora non c’è, la passione pensata, figurarne la necessità, il progetto-sorgiva. Così, dieci anni fa, consegnò a Domenico De Masi la sua viva proposta, e in quel disegno tutto appariva lieve, ma quei segni erano solo il suono di un manufatto che sarebbe diventato inevitabilmente pesante, doveva gravare sulla montagna e premerne l’antico equilibrio: la stessa parete di destra, quella che s’oppone all’ingresso e che l’attento ingegnere Gerardo Trillo ci ricorda che è "modulabile", a vederla dall’esterno sembra tagliata, priva di ogni comunicazione.

E anche la curva parete di fondo, che all’esterno è rivolta al mare ed è parallela allo scendere del monte, esprime una gloriosa pesantezza come se l’auditorium fosse fermo in attesa. L’interno invece (e giustamente Gerardo Trillo parlava ieri, nel presentare l’Auditorium ai primi visitatori, dello stretto legame tra funzionalità e tecnica) è un’opera che risponde con compiutezza allo sguardo dello spettatore che l’interroga, cominciando dalla volta, "una cupola di calcestruzzo alleggerito" (dovremo solo immergerci, al più presto, nel suono dei suoi concerti). L’impressione che ne ho ricavato è doppia: la leggerezza dell’idea-disegno che ancora traspare nel grande arco e la troppo concreta possanza dell’opera, anche forse per la difficoltà di realizzare una struttura così complessa e compiutamente funzionale libera dal suo pesare nello spazio.

Tutto è partito da quel segno, poi, il lavoro dello strutturista l’ing. Sussekind e di altri ingegneri e architetti del gruppo ADHOC, costretti a decodificarlo, nella contraddizione di uno scavo, archeologia di un linguaggio futuro. In un libretto molto utile di Domenico De Masi ("Ravello", ed. Avagliano) l’autore riporta un brano pungente di "L’immoralista" di Gide: "Vicino a Salerno, lasciando la costa, avevamo raggiunto Ravello. L’aria più pungente, la seduzione delle rocce piene di anfratti e sorprese, la profondità misteriosa dei precipizi, accrescendo le mie forze e la mia gioia, favorirono nuovi slanci. Più vicina al cielo di quanto non sia lontana dalla riva, Ravello sorge su una balza scoscesa di fronte alla riva piatta e lontana di Paestum".

Era questo lo spazio che Niemeyer avrebbe dovuto direttamente studiare, analizzare, per rendere credibile la comunione tra il sogno della sua matita e la terra che doveva accoglierlo. Non è stato possibile e la progettazione ha trovato vita in una faticosa e studiata operazione in cui la forma esterna dell’Auditorium (nel comunicare la rappresentazione del suono) e il complesso apparato tecnologico per sostenere quel lieve segno d’aria che Niemeyer aveva disegnato, hanno dovuto imparare a coesistere. Difficile dare un giudizio: il disegno-progetto di Niemeyer era bello, un "dono", non c’è stato compenso, quella forma poi s’è appesantita, è diventata invasiva nell’ambiente, mentre la struttura interna appare funzionale (ascolteremo presto i primi concerti).

La mano quand’è chiusa ospita lo spazio costretto che la forma del dorso già prevede. E’ così per il Niemeyer di Ravello?

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Virgo Fidelis, Carabinieri Amalfi: «Ricompensa a nostro lavoro il "grazie" dalle persone che aiutiamo»

Si è celebrata stamani, nella chiesa di San Luca, a Praiano, la Santa Messa in onore della "Virgo Fidelis", patrona dell'Arma dei Carabinieri, in occasione del 75esimo anniversario della Battaglia di Culqualber e della "Giornata dell'Orfano". Alla presenza del comandante della Compagnia dei Carabinieri...

Salerno e Costiera: quando il gioco si combatte

Nel nostro territorio si continua a far fronte alla ludopatia con tantissime iniziative.Qualche giorno fa una interessante iniziativa portata avanti dall'associazione Giorgio Ambrosoli Salerno, con il patrocinio della Provincia di Salerno, dell'Ordine degli avvocati di Salerno, del Dipartimento di Scienze...

A Sorrento col crowdfunding restaurato il quadro "La morte di San Giuseppe"

Obiettivo raggiunto per il progetto di crowdfunding "Dona@Surriento: recuperiamo il quadro di San Giuseppe", finalizzato al restauro di un antico dipinto su tela, ospitato a Sorrento, nella chiesa nota come del "Santissimo Rosario". L'operazione è stata resa possibile grazie alla collaborazione del Comune...

Ambasciatore Rydberg: «Scala è parte della lunga amicizia tra Italia e Svezia» [VIDEO]

Nel discorso dell'ambasciatore di Svezia a Roma Robert Rydberg, ieri mattina a Scala, tutto il senso della solenne celebrazione del 70esimo anniversario della sciagura aerea del Monte Carro che il 18 novembre del 1947 costò la vita a 21 giovani piloti dell'aviazione svedese. Un momento di grande partecipazione,...

«Vi saremo eternamente grati»: a Scala c’è ancora un pezzo del cuore di Svezia dopo 70 anni [FOTO-VIDEO]

«Siamo qui per dimostrare ancora una volta la nostra gratitudine e rispetto per tutto quanto fatto dai cittadini di Scala. Lo dico con tutto il cuore, vi saremo eternamente grati». Così il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica svedese, generale di divisione aerea Mats Helgesson, questa mattina da Scala,...