Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 21 minuti fa S. Antonio abate

Date rapide

Oggi: 17 gennaio

Ieri: 16 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Villa Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera Amalfitana Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniAttualitàAngelo Vassallo: il mito prima della verità la rincorsa all’epica eroica

Causò incendio in cui morì la madre, condannato 53enne di Tramonti

Ambiente. Sorrento, consegnata una videocamera subacquea alla Guardia di Finanza

“Capitale della cultura” si diventa. Senza prevaricazioni né gelosie

Baby gang, l’allarme di Lembo: «Serial Tv non formano coscienza civile» [VIDEO]

Sgominata baby gang: distruggevano auto tra Salerno e Cava

Vento forte e mare agitato nella notte, l'allerta meteo

Enel, 18 gennaio interruzione fornitura elettrica a Praiano

«Le vere capitali non concorrono», Vittorio Sgarbi commenta l'esclusione di Ravello-Costa d'Amalfi

Scuola, iscrizioni online da oggi al 6 febbraio 2018 per anno scolastico 2018/2019

Ad Amalfi 11 nuove telecamere di videosorveglianza che già sventano tentativo di truffa

Ravello, ristorante 'Locanda Moresca' cerca personale

Direttore nel lusso della semplicità: per Flavio Colantuoni  del Monastero un premio alla carriera dal “suo” Veneto

A Nusco la Notte dei falò: 19-21 gennaio la tradizione del fuoco con musica, folclore e tipicità

Campania terza regione "riciclona" d’Italia. Record raccolta plastica

Nuove opportunità per i "Distretti del cibo"

Chiesa Costa d'Amalfi, sacerdoti verso trasferimento: Don Nello Russo va a Positano, a Ravello Don Angelo Mansi

Salerno, dal Fantady le prime novità Fantaexpo 2018: youtuber Marco Merrino direttore artistico

Addio a Dolores O'Riordan, è morta la cantante dei Cranberries

Buona la prima per i “Dolci al cioccolato” di Sal De Riso

Incredibile sulla Napoli-Salerno: cavallo a galoppo in autostrada [VIDEO]

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi

Attualità

Angelo Vassallo: il mito prima della verità, la rincorsa all’epica eroica

Scritto da (Redazione), giovedì 11 febbraio 2016 14:11:55

Ultimo aggiornamento giovedì 11 febbraio 2016 14:11:55

di Andrea Manzi

Per Angelo Vassallo, il sindaco cilentano ammazzato il 5 settembre del 2010, la realtà ormai sorpassa la fiction. La magistratura non ha individuato ancora l'assassino, si brancola nel buio, si addensano le ipotesi investigative più eterogenee, ma anziché il silenzioso rispetto per indagini difficili, ostacolate da un contesto omertoso e viscido, si continua a definire l'identikit di un mito, la cui costruzione fu iniziata con il cadavere della vittima ancora caldo sull'asfalto. È una statua collettiva alla quale si stanno dedicando vaste platee di solerti artigiani, sospinte da un pensiero unico ancorato ai luoghi comuni. Un'operazione "para-normale", dalla quale origina il caso più eclatante di surrogazione della funzione giudiziaria da parte di un'opinione pubblica desiderosa di un simbolo più che di un assassino punito e della verità.

Angelo Vassallo, con questa malattia degenerativa della vita pubblica, non c'entra nulla, sia chiaro. Anzi ne è la vittima, perché a nessuno, dopo la morte, farebbe piacere rivivere, nella coscienza collettiva, come un manichino proteso verso il destino di statua o di monumento. Un uomo appassionato e caparbio, quale fu "il sindaco pescatore", vorrebbe restare nel ricordo così come visse, aspro e crudo con gli avversari, sicuro e coriaceo con gli amici, con le sue luci e ombre. La politica combattuta quotidianamente al Sud, d'altra parte, ha colori forti, alimenta contese aspre e lascia intravedere, in ciascuno, virtù e vizi, livori e mitezze. A meno che la retorica non intervenga ad addomesticare la realtà, allestendo artificiali reti di significati. Se solo potesse deciderlo, Vassallo probabilmente chiederebbe che si riattivasse il rubinetto della verità, che si procedesse ad una rilettura seria della sua vita pubblica e privata, che si scoprano i colpevoli, qualunque sia la causale di un delitto per ora orribilmente oscuro.

Invece, forse per dotare un partito giovane qual è il Pd di una memoria augusta, si è pensato alla prima effigie da sistemare nel suo pantheon. Si è voluto, cioè, imporre all'opinione pubblica, da parte di interessati e solerti estimatori del primo cittadino, un'immagine di sindaco da "c'era una volta". Una febbrile seduzione che ha accomunato tutti, finanche i primi inquirenti arrivati sul luogo dell'agguato, i quali, per folgorazione, ipotizzarono, già in quei convulsi minuti, il delitto di camorra deciso per azzerare un presidio di libertà. Tutto molto sconcertante, al punto che Giuseppe Tarallo, già presidente del Parco del Cilento, è stato aggredito verbalmente per aver detto la cosa più ovvia del mondo: che cioè Vassallo, proprio come tutti i comuni mortali, aveva pregi e difetti, rispettava la legge ma più ancora, come è comprensibile che un politico locale faccia, gli amici e i suoi elettori, dei quali aveva a cuore i destini e gli interessi. Apriti cielo. L'attacco al mito scombussola, evidentemente, i piani di comunicazione distesi sul capo della gente. Se essi crollano, frana l'intera costruzione sacrale di un'area meta-politica inespugnabile. Lì dentro nessuno potrà macchiarsi del peggiore delitto previsto dal codice della retorica democratica: la de-strutturazione del simbolo onnipotente. Per questo motivo, quando Sergio Castellitto, che ha ben interpretato Angelo Vassallo nel film di Raiuno, ha pronunciato un giudizio improvvidamente positivo sulla attuale giunta di Pollica, è stato zittito con scortesia. Il mito è uno, immutabile, eterno, proprio come l'Essere di Parmenide. E ogni contaminazione può insidiarne l'assoluto splendore.

La realtà a Pollica supera la fiction, dicevamo, perché è in atto una rincorsa all'epica eroica, che impone il ritorno a più serene riflessioni adulte. Un aiuto potrà venire dalla magistratura che, dopo sei anni, dovrebbe poter dire perché è morto il sindaco e chi lo ha ucciso. Il resto verrà dopo. I miti teogonici (relativi alla nascita degli dei) avevano un senso nella Grecia antica, non nel complesso e arduo territorio cilentano del terzo millennio.

(da Il Mattino dell'11 febbraio 2016)

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

«Le vere capitali non concorrono», Vittorio Sgarbi commenta l'esclusione di Ravello-Costa d'Amalfi

«Le vere capitali non concorrono; si distinguono per quello che sono e per quello che fanno». A ribadire il concetto, suo personale, è Vittorio Sgarbi alla notizia della mancata inclusione di Ravello tra le dieci città candidate al titolo di capitale italiana della Cultura 2020. «Ho sempre risparmiato...

«Debito elevato e fatture non pagate entro scadenze», Ausino spiega perchè ha chiuso i rubinetti a Villa Cimbrone

L'Ausino spa, società che gestisce i servizi idrici integrati di Ravello, rappresenta le proprie ragioni in relazione al distacco forzato delle fornitura idrica operato al complesso di Villa Cimbrone lo scorso 12 gennaio. Per la società presieduta da Mariano Agrusta si tratta di una questione di morosità...

Ravello-Costa d'Amalfi esclusa, non sarà Capitale Italiana Cultura 2020

Svanisce il sogno di Ravello-Costa d'Amalfi Capitale italiana della Cultura 2020. Questo pomeriggio il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha annunciato le dieci città che si contenderanno l'ambito titolo. Si tratta di Agrigento, Bitonto, Casale Monferrato, Macerata, Merano, Nuoro,...

Ravello, ritorna il deserto dei Tartari: un solo ristorante aperto

Benvenuti a Ravello, o meglio nel deserto dei Tartari. Bella ma senz'anima la Città della Musica post festività natalizie, nel periodo più "buio" dell'anno (turisticamente parlando). Da domani, martedì 16 gennaio, resteranno aperti soltanto i due bar Calce, il Klingsor, ‘A Funtanella e la tavola calda...

Papa Francesco: «Ho paura della guerra nucleare, siamo al limite»

«Si, ho davvero paura. Siamo al limite. Basta un incidente per innescare la guerra. Di questo passo la situazione rischia di precipitare. Quindi bisogna distruggere le armi, adoperarci per il disarmo nucleare». Così Papa Francesco, sul volo da Roma verso Santiago del Cile, ha risposto ad una domanda...