Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 ore fa Assunzione di Maria vergine

Date rapide

Oggi: 15 agosto

Ieri: 14 agosto

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Ravello Festival 2018 #Ravello18 Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori laltrolato, l'altro lato, barcatering, events, cocktail bar, wine selection, champagne, spirits corner, bottle hunting, bar in villa, eventi esclusivi, catering cocktail Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai La Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campana Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniAttualitàAgli Uffizi in mostra la Madonna in Gloria del Museo della Collegiata di Maiori

Gusta Minori edizione 2018, Varietà il 24, 25 e 26 agosto a Minori in Costiera Amalfitana Marilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfi Ravello Festival 2018, cultura, lifestyle, musica in Costiera Amalfitana Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Centro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello La Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giorno Divin Baguette Maiori Costiera Amalfitana Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad Amalfi Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco Lanzieri Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Attualità

Agli Uffizi in mostra la Madonna in Gloria del Museo della Collegiata di Maiori

Scritto da (Redazione), domenica 19 maggio 2013 08:42:37

Ultimo aggiornamento domenica 19 maggio 2013 08:42:37

di Annamaria Parlato - Come si evince dalla lettura dell'articolo di Andrea Macchiarola su Vita Cristiana n.5-6 (maggio-giugno), periodico della comunità ecclesiale di Maiori, la Madonna in Gloria, esposta di solito nel Museo Don Clemente Confalone all'interno della Collegiata, per la prima volta ha fatto un viaggio di circa 500 Km sino a Firenze, per essere esposta alla mostra intitolata: "Norma e Capriccio: Spagnoli in Italia agli esordi della maniera moderna", inauguratasi agli Uffizi il 5 marzo e che terminerà il prossimo 26 maggio 2013. L'evento ha riscosso una grande rilevanza artistico-culturale, il cui fine è stato quello di esporre per la pittura e la scultura cinque altisonanti nomi di artisti spagnoli attivi in Italia agli inizi del Cinquecento, come quelli di Alonso Berruguete, di Pedro Machuca, di Pedro Fernández (meglio noto come lo "Pseudo-Bramantino"), di Bartolomé Ordóñez e Diego de Silóe, che furono capaci d'imporsi come protagonisti del "manierismo" europeo.

La mostra di Firenze è articolata in quattro sezioni: la prima è dedicata ad Alonso Berreguete e alla sua attività italiana, studiata da Roberto Longhi e Federico Zeri; la seconda è una riflessione sull'arte di Pedro Machuca, sui suoi rapporti con la bottega di Raffaello a Roma fra gli anni dieci e venti del XVI secolo, sull'influenza che quest'ultimo ebbe sull'Italia meridionale attraverso i dipinti di Pedro Fernández, attivo tra Milano, il Lazio e la Campania; la terza propone alcune eccezionali sculture eseguite da Bartolomé Ordóñez e Diego de Silóe che influenzarono con le loro opere la cultura campana dell'epoca, grazie alle opere di Girolamo Santacroce e di Domenico Napolitano; nell'ultima sezione si propongono invece creazioni realizzate da questi stessi artisti iberici al loro rientro in Spagna. La Madonna in Gloria è esposta nella terza sezione, poiché la critica ha ravvisato nell'esecuzione della statua la mano di Diego de Silóe (Ferdinando Bologna) o di Domenico Napolitano (Roberto Pane), ma non si è mai giunti ad una soluzione.

L'attribuzione di Bologna, a mio parere quella più attendibile, risale alla mostra del 1950 "Scultura lignea in Campania", in cui la statua fu esposta presso il Museo di Capodimonte, assieme alla statua di Santa Maria a Mare ed al paliotto inglese in alabastro. La Madonna in Gloria maiorese, scultura lignea alta 169 cm, presenta sicuramente influenze raffaellesche, ravvisabili nell'idea di ondulazione delle pieghe del manto e nel movimento rotatorio e ascensionale, che confluisce nel fulcro centrale della composizione, dato dal Bambino che essa stringe accanto a sé. La statua è stata sottoposta a pulitura, che ha messo in evidenza la delicatezza degli incarnati nel volto di Maria e nel Bambino, e gli splendidi toni dorati delle vesti con i lori ricami, quasi a testimoniare la raffinatezza del tessuto.

La serenità e quel velo di malinconia che sono ravvisabili sul volto della Madonna, il movimento rotatorio che ha qualche caratteristica michelangiolesca o del primo Battistello, hanno contraddistinto la statua rendendola uno dei capolavori di primo Cinquecento. Nella Cappella Tocco del Duomo di Napoli c'è un bassorilievo di Diego de Silóe, che si può accostare alla Madonna in Gloria per le sue fattezze e questo ha portato ad attribuirla al maestro spagnolo, ma c'è chi dice che può essere attribuita ad Annibale Caccavello o addirittura vicina a Bartolomé Ordóñez, per la presenza di una replica in marmo nella Certosa di Padula che risente della cultura spagnola e solo recentemente a Giovanni da Nola spostando la datazione alla seconda metà degli anni Venti del Cinquecento, quando Alessandro de Fulco realizzò il soffitto a cassettoni della Collegiata.

Nel primi decenni del Cinquecento circolavano a Napoli le stampe di Marcantonio Raimondi, sulle rappresentazioni raffaellesche della Madonna di Foligno del 1511-12, che di sicuro potrebbe rappresentare il modello ispiratore per la scultura maiorese e ancor prima il Perugino tra il 1500-1501 ne dipinse un'altra ora conservata presso la Pinacoteca Nazionale di Bologna. In ogni caso la presenza di un'opera così preziosa agli Uffizi di Firenze è un vanto per tutta la comunità religiosa e civile della Costiera Amalfitana, rappresenta un momento culturale memorabile per il territorio, che è uno scrigno raro di arte e storia. La cultura va incentivata e la valorizzazione dei beni culturali oggi più che mai è un tema di grande attualità che va sostenuto e sollecitato dall'intera società e dalle istituzioni tutte.

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Attualità

Governo pensa al ritiro immediato della patente per chi viene trovato al cellulare mentre guida

Il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli pensa al "ritiro immediato della patente" per chi viene sorpreso a utilizzare il cellulare mentre è alla guida. La misura si inserisce nel quadro di un "ragionamento sull'inasprimento delle sanzioni" per queste tipologie di violazione del codice della strada...

Elogio della diversità (non solo bio)

di Raffaele Ferraioli* Ci vuole un notevole coraggio per inserire in un programma tendenzialmente ludico come quello dell'evento denominato "Calici di Stelle", svoltosi il 10 Agosto scorso a Tramonti, un convegno sul tema: "La biodiversità della viticoltura eroica, tra sperimentazione e riscoperta del...

Buon compleanno Vincenzo. E perdonaci

di Antonio Schiavo Buon compleanno Vincenzo. Tu non mi conosci ed io so di te solo le cose che ci hanno raccontato le cronache di quella maledetta mattina di luglio. Ho visto una tua foto: sei sorridente. Di un sorriso pulito. Specchio dei sogni che si sognano quando si ha la tua età, dei progetti che...

Minori: Campanile dell’Annunziata di nuovo visitabile grazie al lavoro dei volontari

Ci sono volute quattro ore di lavoro, 24 scout di Termini Imerese, nove volontari di Make it Blue (di Acarbio Costiera Amalfitana e Campi di Volontariato Internazionale YAP Italia) per far diventare di nuovo visitabile il bel Campanile dell'Annunziata del XII secolo che svetta con le sue bifore e decorazioni...

Conversazioni sotto l'ombrellone con don Vincenzo Taiani - Estate 2018

di Alberto Quintiliani* - Puntuale, come l'arrivo delle rondini, del festival di Ravello e del caldo africano, anche quest'anno arriva la consueta "chiacchierata" sotto l'ombrellone con Don Vincenzo Taiani. Mentre preparavamo una sorta di scaletta degli argomenti da trattare - appunto sotto il "fresco"...