Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 10 minuti fa S. Damiano Martire

Date rapide

Oggi: 26 settembre

Ieri: 25 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

San Francesco d'Assisi Patrono d'ItaliaGeljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a MaioriVilla Romana Hotel & SPA a Minori in Costiera AmalfitanaPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera AmalfitanaiLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaContract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury HotelSupermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casaIl Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera AmalfitanaAntica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'Amalfi

Tu sei qui: SezioniAttualità2 giugno via alla parata più sobria, niente cavalli né Frecce tricolori

Sulle Onde del Mediterraneo - Amalfi - Piazza Municipio - Capodanno Bizantino - Valentina Stella 27 settembreLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiMarilù Moda Positano, acquista on line i capi esclusivi made in CostadAmalfiCentro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a RavelloDivin Baguette Maiori Costiera AmalfitanaHotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera AmalfitanaPABA Srl pellet al prezzo più basso, offerta pellet per stufe, stufe a pelletRavello Festival 2018, cultura, lifestyle, musica in Costiera AmalfitanaVilla Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazionePorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoLa bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'AmalfiD'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamentoRistorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad AmalfiSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiMetti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOKLa bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco LanzieriAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera AmalfitanaI Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by ConnectiviaIl Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Attualità

2 giugno via alla parata più sobria, niente cavalli né Frecce tricolori

Scritto da (Redazione), domenica 2 giugno 2013 10:32:49

Ultimo aggiornamento domenica 2 giugno 2013 11:58:51

Via alla grande Parata. Anzi, via alla piccola parata per la Festa del 67° anniversario della fondazione della Repubblica. Il 2 giugno nella Capitale - tra i palchi blu oggetto di tante polemiche - sfilano i reparti delle Forze Armate e delle Forze dell'Ordine, ma senza cavalli e senza l'accompagnamento delle scie delle Frecce tricolori. E' una parata low cost quella del 2013. Eppure, nonostante l'ulteriore taglio alle spese (già fortemente ridotte nel 2012) di 400 mila euro, le polemiche non sono mancate. Polemiche che i protagonisti della sfilata preferiscono lasciarsi alle spalle: domenica è un giorno di festa.

ONORI AL MILITE IGNOTO - La cerimonia comincia alle 9.15 in piazza Venezia dove il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano - accompagnato dal presidente del Consiglio Enrico Letta, da quello della Camera Laura Boldrini e dal presidente del Senato Pietro Grasso -, ha deposto una corona d'alloro ai piedi del Sacello del milite ignoto; due corazzieri l'hanno poi portata in cima alla scalinata. Poi la parata, dalle 10 alle 11.

ESCLUSI I SISTEMI D'ARMA - La parata si articola su tre settori. Non sfilano, contrariamente al passato, sistemi d'arma (carri armati e blindati con mitragliatrici e cannoni) e cavalli, né ci saranno i tradizionali sorvoli delle Frecce tricolori. Sarà una festa senza volo sul Vittoriano, come impone la spending review, ma per il resto la parata militare ai Fori Imperiali - costo complessivo, un milione e mezzo di euro - si svolge regolarmente e a sfilare saranno in 3.300 tra militari e civili.

LA ZONA ROSSA - Qualche disagio per chi si deve muovere in città: la zona è stata isolata fin dall'alba. Chiuse dalle 5.30 a fine manifestazione le fermate metrò Colosseo e Circo Massimo: i treni transiteranno senza fermare. Off limits l'area archeologica, con Colosseo e Fori Imperiali chiusi ai turisti e transenne intorno al percorso della parata. Interdette dalle 7 del 2 giugno tutta l'area del Colosseo, Fori Imperiali e Mercati Traianei, compreso l'Altare della Patria. Chiuse dalle 7 alle 13 anche le strade: viale Terme di Caracalla, piazza Porta Capena, via S. Gregorio, via Celio Vibenna, piazza del Colosseo, piazza Venezia, via del Teatro Marcello, via Petroselli, piazza Bocca della Verità, via del Circo Massimo e piazza Porta Capena. Al termine della parata, per permettere il passaggio del corteo presidenziale da piazza Venezia fino al Quirinale, verrà chiusa nel tempo strettamente necessario, via Cesare Battisti, via IV Novembre, via XXIV maggio.

LE LINEE BUS DEVIATE - Per consentire la parata, dalle 7 alle 13 saranno anche deviate una trentina di linee bus, comprese la linea Open e l'Archeobus dedicati ai turisti. Inoltre verranno soppressi i capolinea a Piazza Venezia e via del Teatro Marcello. Chiuso anche tutto lunedì un tratto di via dei Fori Imperiali per consentire di smontare i palchi delle autorità e tutte le strutture. Per questo saranno anche deviate nove linee di bus. Inoltre dalla mezzanotte di sabato sono scattati i servizi di sicurezza e sono stati rimossi i veicoli in sosta lungo il percorso interessato e tutta piazza di Porta Capena.

LE TRUPPE E I CONCERTI - Le celebrazioni sono cominciate sabato dal palazzo del Quirinale, con il messaggio video per la Festa della Repubblica e, alle 15.30, il cambio solenne della Guardia d'onore da parte del Reggimento Corazzieri a cavallo con la Fanfara del Quarto Reggimento Carabinieri a cavallo. Domenica, all'Altare della Patria, alle 9.15, deposizione di una corona di alloro sulla Tomba del milite ignoto. A via di San Gregorio e via delle Terme di Caracalla, alle 9.35, rassegna delle truppe schierate per la parata. Ai Fori Imperiali, alle 10, la parata vera e propria.
Nel pomeriggio (dalle 15 alle 19) Giardini del Quirinale aperti al pubblico, con i complessi bandistici della Guardia di Finanza, dell'Arma dei Carabinieri, della Polizia di Stato, dell'Aeronautica militare, della Marina militare e dell'Esercito italiano eseguiranno brani da concerto originale per banda, arrangiamenti di brani dal repertorio classico e colonne sonore.

PETIZIONE IN RETE - Intanto il deputato Claudio Fava (Sel) ribadisce la rischiesta - fatta con un'interpellanza urgente al governo - di fermare la parata, almeno a partire dal 2014, come era avvenuto durante il settennato di Oscar Luigi Scalfaro al Quirinale. Mercoledì 29 maggio ad alcune contestazioni sul valore della parata del 2 giugno, il Capo dello Stato aveva risposto : «La parata non è una prova muscolare», e aveva sottolineato che «la rivista militare del 2 Giugno è un giusto segno di attenzione che l'Italia rende ai quei tanti uomini e donne che ogni giorno servono il Paese per garantire la nostra sicurezza, lo rappresentano con onore nelle missioni internazionali di pace e intervengono, in ogni emergenza, per il soccorso alle popolazioni».

IL GOVERNO: SPESE TAGLIATE - La spesa sarà «comunque contenuta», ancor più di quanto avvenuto nel 2012, ha annunciato Palazzo Chigi in una lettera indirizzata a tutti i ministri dell'esecutivo, invitando in generale ad un contenimento delle spese per le feste delle singole Forze Armate, dei Corpi Militari e dei Corpi non Armati dello Stato. Quanto alla cancellazione dell'esibizione delle Frecce Tricolori, Ignazio La Russa, presidente di Fratelli d'Italia, critica duramente l'ipotesi di abolire il tradizionale volo della pattuglia acrobatica dell'Aeronautica durante la parata del 2 giugno: «Che non volino le Frecce Tricolori mi sembra un'offesa all'intelligenza e alla volontà degli italiani - osserva l'ex ministro della Difesa -. Quel volo non ha praticamente alcun costo aggiuntivo: i piloti dovrebbero comunque addestrarsi e farlo quel giorno o il giorno dopo non cambia nulla».

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Attualità

Fondi di investimento, rischi e opportunità

Il principale punto di forza dei fondi risiede nella diversificazione dell'investimento. Ci sono, tuttavia, i rovesci della medaglia, oltre a quelli insiti già nella natura dei mercati finanziari. Nel favoloso mondo della New Economy a tutti viene offerta l'opportunità di sbarcare il lunario. Ciò che...

“Basta incendi!”, prosegue impegno per un servizio antincendio sotto controllo pubblico

di Donato Bella Nei giorni scorsi è circolata, sui social, la notizia che quest'anno non ci sono stati incendi boschivi perché lo Stato avrebbe iniziato a gestire direttamente i mezzi aerei di spegnimento, cioè i canadair. La notizia è totalmente infondata e rischia di fare abbassare la guardia rispetto...

La Misericordia di Agerola fondamentale presidio per il supporto sanitario ai turisti

Riceviamo e pubblichiamo i dati divulgati dal Governatore della Misericordi di Agerola, Giuseppe Acampora, sull'attività dei volontari durante questa stagione estiva. La Misericordia di Agerola, al termine dell'estate 2018, e ben lieta di comunicare i dati degli interventi, dei servizi e dei soccorsi...

Sorrento: ministro dell'Ambiente Costa alla pulizia dei fondali di Marina Grande

Oltre cinquanta nasse, una barca di legno, servizi igienici in ceramica, sedie scale per un totale di quasi due tonnellate di rifiuti rimossi dai fondali del porticciolo di Marina Grande di Sorrento. E' lo sporco bottino della pulizia dei fondali e di tratti di scogliera del Porticciolo di Marina Grande...

Ordine dei Giornalisti, Carlo Verna da Scala: «O si cambia o si chiude»

di Carolina Milite* «Siamo in una fase delicata in cui bisogna governare una grandissima trasformazione culturale: il rapporto tra l'opinione pubblica e la stampa. I giornalisti per troppo tempo sono stati abituati a detenere l'esclusiva della produzione d'informazione e oggi non è più così. Dobbiamo...