Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 3 minuti fa S. Giuseppe Pign.

Date rapide

Oggi: 25 settembre

Ieri: 24 settembre

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Antica pasticceria Pansa ad Amalfi, caffetteria, sala da thè in Piazza Duomo con specialità dolciarie in Costiera Amalfitana. Acquista on line i dolci tipici della Costa d'Amalfi Il Gelato a Maiori: Geljada gelateria artigianale in Costa d'Amalfi, il gelato a Maiori è Geljada, Yogurt e gelati artigianali, Lungomare di Maiori Costiera Amalfitana

Ristorante Pizzeria Al Valico di Tramonti - Ristorante Al Valico di Chiunzi Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana Hotel Panorama Maiori - Roof Terrace - Ristorante vista mare - Costiera Amalfitana Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi Ceramiche Casola Positano - Fratelli Casola nuova Factory a Ravello e Scala - Casola Ravello - Casola Scala Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa

Tu sei qui: SezioniAnnunciRavello celebra M° Pasquale Mansi nel giorno del ricordo. Fu direttore banda Trieste durante eccidio Foibe

Giornata Turismo: Franceschini, il futuro è la sostenibilità

Ravello Concert Society: gli appuntamenti della settimana

Erri De Luca ospite a Sorrento per i 30 anni della libreria Tasso

Ravello, le nuove corse del servizio di trasporto pubblico interno [ORARI]

Dramma ad Amalfi, morta giovane madre

Ospedale Costa d’Amalfi riavrà Cardiologia e Radiologia h 24, le rassicurazioni di Andrea Reale  

L’infermiera cade e schiaccia bimbo di due mesi, dramma nel salernitano

Costa d'Amalfi, a Castel San Giorgio è ancora pareggio

Il calciatore australiano Ryan Edwards: «Sogno casa in Costiera Amalfitana»

Maiori, multe non pagate da ex amministratori denunciate sul web: in 4 a processo per diffamazione a mezzo facebook

A Salerno i Premi della Notte Bianca Week-End. Riconoscimento Cidec alla memoria di Andrea Carrano

Maiori, nella chiesa di San Domenico la Messa in onore di San Pio da Pietrelcina

Ravello, 25 settembre Consiglio comunale monotematico

A Vietri i conti non tornano: PSI bacchetta Sindaco: «Somma in cassa è vincolata, non può essere spesa per stipendi»

Agerola, nuovi laboratori con tecnologia del futuro per la scuola Dante Alighieri. Lunedì l'inaugurazione

Scala, da Genio Civile 70mila euro per pulizia briglie Dragone, ma il problema resta a monte!

Salerno-Cetara, al via la decima edizione di “Una mano Vela Diamo”

Rubò scooter a Praiano, arrestato 44enne di Castellammare

Pesca tonno rosso: Iannuzzi propone aumento delle quote, ok dalla Camera

Abbonamenti Sita per studenti, al via la consegna. Chiarezza sulle gratuità della Regione

Alfa Romeo Stelvio Q4 First Edition - Costiera Amalfitana la prova di endurance al servizio di AB Tech informatica e de Il Vescovado Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Positano Discover the beauty of the Amazing Amalfi Coast - Discover Positano is the ultimate web site for Positano Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Annunci

Ravello celebra M° Pasquale Mansi nel giorno del ricordo. Fu direttore banda Trieste durante eccidio Foibe

Prossimo anno il ricordo di Mario Schiavo, storico, docente musicologo, consigliere comunale e giornalista di Ravello

Scritto da (Redazione), venerdì 3 gennaio 2014 16:03:22

Ultimo aggiornamento venerdì 3 gennaio 2014 18:14:18

Due eventi per ricordare la figura e l'opera di due illustri cittadini di Ravello, il musicista Pasquale Mansi e lo storico, docente, musicologo e giornalista Mario Schiavo.

L'annuncio è giunto stamani dal sindaco, Paolo Vuilleumier, nel corso della conferenza di presentazione dei programmi della Giornata della Memoria, istituita nel 1999 e celebrata ogni anno per rendere omaggio a ravellesi che si siano distinti per particolari meriti, e del Giorno del Ricordo, la solennità civile nazionale nata nel 2004 per commemorare le vittime dei massacri delle foibe e dell'esodo giuliano-dalmata.

"E proprio tra gli attori di questa dolorosa pagina della storia nazionale c'è Pasquale Mansi - ha spiegato Vuilleumier - Direttore d'orchestra, si trasferì con la famiglia da Ravello a Zara per dirigere la banda delle truppe di stanza in Dalmazia, fino al fatidico 8 settembre 1943, quando fu costretto a lasciare il capoluogo dalmata per trasferirsi a Trieste. Qui diede vita alla banda del corpo della polizia civile, composta da oltre cento elementi, facendo eseguire in più occasioni anche rapsodie di celebri canzoni napoletane, omaggio alle sue origini campane. Un esempio, per le giovani generazioni, di amore per la propria terra".

Una storia intrecciata a doppio filo a quella vissuta da istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra. Di qui la decisione di rendere omaggio al maestro Mansi il 10 febbraio 2014, nella ricorrenza del Giorno del Ricordo.

Storico, musicologo, paroliere, giornalista, insegnante e consigliere comunale, Mario Schiavo sarà invece il protagonista, per volontà dell'amministrazione comunale, della Giornata della Memoria 2014.

"Per tributare il giusto omaggio ad un altro illustre concittadino da oggi, unitamente alle associazioni Ravello Nostra, di cui Schiavo fu fondatore, Duomo di Ravello, La Ribalta e Costa Monti Lattari, parte il percorso preparatorio che porterà alla celebrazione della Giornata della Memoria dedicata al maestro Schiavo - ha sottolineato il Sindaco - che vorremmo si svolgesse parallelamente al progetto di recupero e riordino dell'archivio storico comunale. Il ricordo del maestro Schiavo non potrà prescindere dalla valorizzazione dell'immenso patrimonio documentale e librario costituito da migliaia di articoli di giornali su Ravello e, in generale, su musica e cultura, che costituiscono la sua preziosa eredità. Materiali che, si auspica, potranno arricchire il patrimonio di storia locale che il nostro archivio, oggetto di una recente operazione di rilancio, custodisce e tramanda alle giovani generazioni. Anche grazie alla disponibilità dei suoi eredi, coinvolgeremo nel programma di iniziative tutti gli altri Comuni ai quali Schiavo legò la sua opera di intellettuale, da Scala a Positano, da Amalfi a Minori".

BIOGRAFIA PASQUALE MANSI

Nacque a Ravello il 12 aprile 1903. La famiglia - modesta - si sobbarcò a sacrifici per mantenerlo agli studi musicali in Salerno e Napoli.

Giovane si diplomò in violino presso il Conservatorio San Pietro a Maiella di Napoli e. successivamente, in direzione, composizione e strumentazione per banda.

Nei primi anni '30 conseguì l'abilitazione all'insegnamento della musica e del canto corale nelle scuole statali di istruzione secondaria ed insegnò negli istituti magistrali di Catania ed Acireale. In quest'ultimo comune fu anche direttore della banda municipale che diresse con grande maestria, riscuotendo popolarità ed unanimi consensi.

Vincitore del concorso per Maestro direttore della Banda presidiaria delle truppe di stanza in Dalmazia, a Zara, si trasferì ivi, prima dello scoppio del 2° conflitto mondiale, assolvendovi egregiamente l'incarico sino al fatidico 8 settembre 1943.

Perduto ogni avere nei bombardamenti del novembre-dicembre di quell'anno, esodò dal capoluogo dalmata con la moglie - oramai segnata da un male incurabile- e con il figlio appena decenne e, raggiungendo in circostanze drammatiche la città di Trieste, vi si stabilì definitivamente.

Lì ebbe modo di tornare all'attività musicale soltanto al termine della guerra, allorché il Governo Militare Alleato, venuto a conoscenza del suo non comune talento direttoriale, gli conferì per chiamata diretta - e preferendolo a molti altri aspiranti - l'incarico di creare in seno al neocostituito Corpo della Polizia Civile della zona anglo-americana del Territorio Libero di Trieste, una sezione "banda" e di assumerne la direzione. Ottenuto dal Ministero della Difesa il distacco presso la nuova Amministrazione, il Maestro si dedicò con straordinario entusiasmo all'opera affidatagli, e, costituito un complesso molto valido con il selezionato apporto di esperti professionisti, si impose, in breve, all'attenzione del pubblico che, sempre più numeroso, lo applaudì, non solo nelle piazze, ma anche nelle sale di audizione ed in particolare nell'Auditorium di Via del Teatro Romano, che divenne abituale ritrovo dei suoi affezionati estimatori.

La banda, arricchitasi di qualificati elementi, superò nei periodi più fortunati le cento unità e i crescenti successi la portarono ad esibirsi anche in località oltre confine, nonché negli studi di Radio Trieste che le riservò, tra i suoi programmi, uno spazio settimanale. Fu anche eseguita l'incisione di dischi, divenuti purtroppo rari e pressoché introvabili.

Il Maestro Mansi divenne una figura popolare non soltanto per le indiscusse capacità di direttore, ma anche per la raffinatezza del suo repertorio.

Egli, infatti, rivolgendosi ad un pubblico esigente, pur senza abbandonare il tradizionale melodramma, privilegiò la musica sinfonica, sfruttando, a tal fine, fino in fondo, le possibilità tecniche del complesso da lui diretto, cui fece eseguire, in speciali strumentazioni, da se stesso curate, materiale fino ad allora considerato appannaggio esclusivo delle orchestre d'archi.

Inoltre sperimentò con successo nuovi effetti musicali, inserendo nel contesto bandistico strumenti a corda e ad arco.

Egli fu amato dal pubblico triestino anche per il suo patriottismo. Infatti, incurante del malcelato disappunto degli alleati e degli elementi filo-slavi od indipendentisti, introdusse quasi sistematicamente, nei programmi della Banda, brani musicali costituenti eloquenti messaggi di italianità.

Inoltre, mai dimentico delle sue origini campane, si accattivò la simpatia della gente, facendo eseguire gustose e vivaci rapsodie di celebri canzoni napoletane.

La fine della prestigiosa attività della banda coincise con la restituzione di Trieste alla madrepatria: l'unica sezione della polizia civile ad essere "inopinatamente" colpita dallo scioglimento fu, infatti, la "sezione musica".

Il Maestro Mansi, profondamente amareggiato dall'impopolare provvedimento, depose per sempre la bacchetta direttoriale e rientrò nei ranghi dell'amministrazione di provenienza.

In riconoscimento dell'attività svolta gli fu concessa l'onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana.

Nel 1951 lasciò l'amministrazione della Difesa per passare a quella della Pubblica Istruzione.

Aggravato dagli anni e da un'inguaribile malattia di cuore, riprese l'insegnamento della musica nella Scuola Media, circondato dalla stima degli altri professori e dall'affetto degli allievi, molti dei quali lo ricordano ancora come un docente capace, umano e dal temperamento amabile.

Contemporaneamente si dedicò alla formazione di giovani strumentisti che si rivolgevano a lui privatamente.

Notevole è anche il contributo dato al Comune di Trieste ne settore dell'educazione ed istruzione per la gioventù.

Si spense il 4 giugno 1981 lasciando un'abbondante messe di manoscritti musicali costituita, oltre che da speciali elaborazioni e strumentazioni, anche da molte composizioni, non solo per banda, ma anche per piccoli complessi da camera e per solo piano.

Non numerose le pubblicazioni.

Fra quelle discografiche si segnalano le seguenti (più volte trasmesse da emittenti RAI):

Messaggerie Musicali:

- Notturno (eseguito al piano da Arnaldo Graziosi)

- Barcarola (trascrizione per quartetto d'archi di Ennio Morricone)

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Annunci

Ravello, le nuove corse del servizio di trasporto pubblico interno [ORARI]

È entrato in vigore lunedì 18 settembre scorso l'orario autunnale del servizio interno di trasporto pubblico a Ravello. Rispetto allo scorso anno sono state previste corse al mattino ad ogni ora, dalle 8 alle 13: nelle ore pomeridiane è prevista una corsa aggiuntiva fino alle 18 e 55. Tariffe e titoli...

Agerola, nuovi laboratori con tecnologia del futuro per la scuola Dante Alighieri. Lunedì l'inaugurazione

Nuovi spazi e nuove tecnologie a prova di futuro al servizio dei bambini ad Agerola, con la nuova ala e la nuova sala polifunzionale del plesso scolastico "Dante Alighieri" di San Lazzaro. L'inaugurazione è in programma per lunedì 25 settembre alle ore 11. Saranno presenti l'Assessore Regionale alla...

Abbonamenti Sita per studenti, al via la consegna. Chiarezza sulle gratuità della Regione

Saranno consegnati a partire da lunedì 25 settembre gli abbonamenti del trasporto pubblico per gli studenti della Costiera Amalfitana. Sita Sud ha reso noti date e orari (dalle 8 e 30 alle 14) di consegna, da parte di personale addetto, nei diversi comuni del territorio per coloro che, in concomitanza...

Da Franceschini 230mila euro per la facciata del Duomo di Amalfi

Il Ministro dei beni, delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, ha assegnato alla Soprintendenza di Salerno un finanziamento di 230mila euro per lavori urgenti di recupero e restauro della facciata del Duomo di Amalfi, che da tempo si mostra in cattivo stato di conservazione, logorata...

Elezioni giornalisti, seggio anche a Salerno. Lucarelli: «Attendiamo grande partecipazione»

«In seguito alle richieste arrivate da tanti colleghi di tutta la provincia di Salerno, dal capoluogo al Cilento, dalla Valle del Sarno al Vallo di Diano, il direttivo dell'Ordine dei giornalisti della Campania ha deciso di istituire per la prima volta due seggi, a Napoli e Salerno, in occasione delle...