Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Lorenzo da Brindisi

Date rapide

Oggi: 21 luglio

Ieri: 20 luglio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Ravello Festival 2018 #Ravello18 laltrolato, l'altro lato, barcatering, events, cocktail bar, wine selection, champagne, spirits corner, bottle hunting, bar in villa, eventi esclusivi, catering cocktail Auditorium Oscar Niemeyer a Ravello tutto il piacere dei grandi eventi in Costa d'Amalfi Geljada Costiera Amalfitana - Apertura stagione 2018 giovedì 8 febbraio - Il festival del gelato artigianale a Maiori Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai Contract Arda, arredamento e progettazioni di interni, Hotel contract, forniture alberghiere, Charming and Luxury Hotel La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa Il Giardiniello Minori dal 1955 eccellenza gastronomica in Costiera Amalfitana

Tu sei qui: SezioniAnnunciGuida Michelin 2014: cinque ristoranti stellati in Costa d'Amalfi

Ravello Festival 2018, cultura, lifestyle, musica in Costiera Amalfitana Hotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'Amalfi Centro estetico FRAI FORM del dottor Franco Lanzieri in Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Divin Baguette Maiori Costiera Amalfitana Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Ferrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazione La bottega di Capone in Corso Reginna, 30 a Maiori e in via Pasitea 380 a Positano Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto Ristorante Sensi - il gusto della grande cucina della Costa d'Amalfi Ristorante Il Giardiniello Costa d'Amalfi a Minori dal 1955 Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad Amalfi D'Amato Home & Design a Maiori in Via nuova chiunzi tutto quanto necessario per il vostro nuovo arredamento Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Villa Eva Ravello - Villa esclusiva per eventi e matrimoni, il fascino dello stile, le comodità di una struttura ricettiva con il massimo della privacy Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK La bellezza e la cura del vostro corpo a Ravello in Costiera Amalfitana. Modellamento Viso e Corpo, Frai Form Ravello del Dott. Franco Lanzieri Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Parcheggio Mandara Maiori Costa d'Amalfi, parcheggi custoditi in costiera Amalfitana I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Limone IGP Costa d'Amalfi

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Annunci

Guida Michelin 2014: cinque ristoranti stellati in Costa d'Amalfi

Conferme per "La Caravella" di Amalfi, "La Sponda" e "Zass" a Positano e "Il Faro di Capo d'Orso". Il "Rossellini's" di Ravello perde una stella

Scritto da (Redazione), martedì 5 novembre 2013 16:46:10

Ultimo aggiornamento mercoledì 6 novembre 2013 17:35:02

E' stata pubblicata quest'oggi la Guida Michelin 2014, la più attesa delle pubblicazioni dedicate al mondo della ristorazione, con la tradizionale presentazione dei "nuovi stellati".
Per quanto riguarda la cucina e i ristoranti, l'affidabilità, la precisione e l'indipendenza delle informazioni presentate sono assicurati dalla Michelin attraverso l'aggiornamento annuale delle sue guide e la scrupolosa selezione degli esercizi consigliati, classificandoli secondo la scelta dei prodotti, la creatività dello chef, il controllo dei sapori e la relazione qualità-prezzo.
Una scelta meticolosa, compiuta da ispettori dipendenti del Gruppo Michelin che degustano anonimamente nei ristoranti italiani e, alla fine, pagano il conto: c'è questo dietro le pagine dell'attesissima guida rossa, utile e storica compagna di viaggio dei più meticolosi buongustai di classe.

Tante le località gettonate in tutta Italia, al secondo posto mondiale con 329 stelle. Fa una bella figura anche la regione Campania che conta ben 32 strutture menzionate dalla famosa guida, cinque di queste in Costiera Amalfitana.

"La Caravella" di Amalfi, il primo ristorante del sud Italia a guadagnare la stella negli anni '60;

"La Sponda" dell'Hotel "Le Sirenuse" di Positano;

"Zass" dell'Hotel San Pietro di Positano;

"Il Faro di Capo d'Orso" di Maiori;

Il "Rossellini's" dell'hotel Palazzo Avino di Ravello, da due stelle difese per dieci anni consecutivi, ritorna ad una, per effetto dell'addio dello chef Pino Lavarra, volato a Hong Kong poco prima dell'inizio della stagione turistica appena conclusa. E' la continuità l'ingrediente essenziale per una riconferma. Dopo la prima esaltante stagione a Ravello, l'attuale executive chef Michele De Leo conferma la sua stella (già ottenuta all'Angiolieri).

La stella de "Il Flauto di Pan" dell'hotel Villa Cimbrone, invece, ha brillato per un solo anno (lo scorso). Anche qui la partenza dello chef Luigi Tramontano non ha portato alla conferma.

La guida si potrà comprare a partire dal 7 novembre (qui il link su Amazon).

Questa è una intervista diffusa dall'ufficio stampa Michelin Italia. Il nuovo responsabile Sergio Lovrinovich parla delle scelte, rivela i criteri. Insomma, una buona lettura da offrire agli appassionati al termine del quale ciascuno potrà formarsi la sua opinione.

Ci spiega perché ha deciso di stare in disparte e di non presentarsi né alla stampa né agli chef?

Perché l'anonimato consente di vivere la "prova a tavola" come un normale cliente. Inoltre, operare nell'anonimato è una scelta che aiuta anche gli chef e il personale di sala a lavorare più serenamente. Le mie passate esperienze maturate in importanti alberghi e ristoranti internazionali mi hanno spinto in questa direzione. Ricordo ancora l'effetto che aveva sullo staff sapere di essere sotto ispezione. Vorrei evitarlo.

Com'è la prima guida Michelin firmata da Sergio Lovrinovich?

La guida non è firmata. È il frutto del lavoro svolto dagli Ispettori Michelin e le decisioni sono prese collegialmente con il caporedattore in base a un metodo rigoroso, collaudato da oltre 100 anni e applicato in tutti i Paesi. L'omogeneità di valutazione in tutte le 23 guide è assicurata dalla rete di Ispettori che opera a livello nazionale e internazionale.

Che linea seguirà e quali tendenze di cucina predilige?

Il nostro ruolo non è dettare tendenze, è il consumatore che giudica e le delinea. Noi valutiamo la qualità dei prodotti, le abilità tecniche di manipolazione, la personalità dello chef nei piatti, l'equilibrio delle ricette.

L'interesse crescente per il settore food permea tutta la società italiana: si tratta semplicemente di una moda o c'è dell'altro?

Non credo si tratti solo di una moda, ma anche di una presa di consapevolezza, certamente veicolata anche dai media. I programmi televisivi e la carta stampata, le interviste agli chef e persino i piccoli eventi e i corsi di cucina organizzati nell'ambito di sagre stagionali in ogni città sembrano aver reso le persone più consapevoli dell'importanza della qualità del cibo, non solo come elemento determinante per la nostra salute, ma anche come piacere e momento conviviale.

La crisi influisce in qualche modo sulla qualità della cucina?

La fotografia scattata dalla nostra selezione registra già da qualche anno una reazione positiva del mondo della ristorazione di qualità al crescente interesse del pubblico e anche alla crisi. Negli ultimi 5 anni sono cresciuti del 25% i ristoranti Bib Gourmand che offrono pasti di qualità a meno di 30 €. Sono però cresciuti anche del 21% i ristoranti stellati, molti dei quali offrono proposte interessanti per il mezzogiorno e talvolta anche per cena. Anche questo è segno della "democratizzazione" del settore, oggi più accessibile a tutti.

La "democratizzazione" ha annullato le specificità culinarie?

Tutt'altro. Come evidenzia la guida, sono molti i ristoranti non stellati in cui si è diffusa una cucina personalizzata, attenta alle presentazioni, alla ricerca degli ingredienti di qualità e al perfezionamento delle cotture. La crisi ha incentivato la valorizzazione delle risorse del territorio del cosiddetto Km 0. Non sono necessari ingredienti costosi come caviale e foie gras per avere un piatto di qualità.

Quale ritiene essere il dato più interessante dell'edizione 2014 della Guida Michelin?

329 stelle ne fanno la seconda guida più stellata al mondo. Questo è certamente il dato più eclatante, ma anche una conferma della qualità dei nostri prodotti e dell'abilità dei nostri chef.
Un segnale importante che emerge è il trend positivo di chef del Sud che, dopo esperienze importanti, ritornano nei loro Paesi di origine per valorizzare territorio e cucina.

A cosa si deve la "caduta" delle stelle?

A chiusure di attività e a cali di qualità rilevati attraverso le "prove tavola" degli Ispettori. Per raggiungere e mantenere la stella è necessaria la qualità in tutte le proposte del menu e la continuità nel tempo.

Che trend vede per la ristorazione nel prossimo futuro?

La guida fotografa la situazione attuale, che rivela il perdurante interesse per i prodotti e le tradizioni del territorio (oltre al concetto del Km 0, pensiamo, per esempio, ai ristoranti che si dotano di un proprio orto), ma anche un fenomeno opposto, un neo-esotismo che ricerca ingredienti rari, sconosciuti e d'importazione, e li combina con altri nostrani. Si prediligono cotture semplici, con l'obiettivo di rispettare l'integrità dei prodotti. È invece in diminuzione la cucina molecolare.
I dolci sono sempre meno "dolci": diminuisce cioè la presenza degli zuccheri e i dessert a base di verdure non costituiscono più una novità. Da parte dei cuochi c'è una crescente attenzione per le allergie e le intolleranze alimentari, a volte con menu appositamente dedicati.

Gli Ispettori hanno rilevato cambiamenti nel settore turistico-alberghiero in questi anni?

Dal punto di vista alberghiero registriamo un grande interesse dei clienti per forme alternative di soggiorno, come B&B, agriturismi e residenze suggestive, di cui apprezzano il contesto storico, i prodotti del territorio, il rapporto personale con i proprietari e il piacere di aver scovato un indirizzo "di nicchia".

a cura Michelin Italia

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Ultimi articoli in Annunci

Maiori, 24 luglio sospensione erogazione idrica

Per improrogabili lavori di manutenzione alla condotta, il Comune di Maiori ha emanato un avviso di sospensione idrica dalle 4 alle 7 di martedì 24 luglio.

Scala modello per i piccoli comuni italiani. Sabato 21 a TG1 Dialogo

La rubrica del sabato mattina di RaiUno a cura di Piero Damosso e condotta da otto anni, oramai, da Padre Enzo Fortunato, direttore della rivista San Francesco del Sacro Convento di Assisi, non manca di far tappa a Scala. Nella puntata che andrà in onda domattina (sabato 22 luglio alle 8.20) si parlerà...

Esodo estivo, tornano gli autovelox sulle autostrade

Dal 23 al 29 luglio prossimi sono stati programmati servizi mirati al controllo della velocità con "l'impiego di apparecchiature speciali al fine di garantire la massima sicurezza della circolazione". Si tratta di misure che scatteranno in concomitanza dell'esodo per le vacanze coincide con il ritorno...

Amalfi, bandita progettazione della bretella in roccia. Libererà centro storico da traffico auto

Nuovo passo avanti dell'iter verso la realizzazione del primo stralcio della "Variante di Amalfi-Atrani" alla Statale 163. Ovvero la bretella stradale di Amalfi, per la cui progettazione esecutiva è stato bandito dall'agenzia regionale ACaMIR l'affidamento dei servizi di ingegneria e architettura relativi...

L'arte incontra la musica e la danza a Villa Rufolo: Ceramiche Casola sponsor del Ravello Festival 2018

(MESSAGGIO PROMOZIONALE) Dopo aver sostenuto diverse attività, mediante sponsorizzazione, contribuendo ad incentivare lo sport, l'arte e la cultura in Costa d'Amalfi, l'azienda Ceramiche Casola compie un grosso passo in avanti puntando alla qualità e all'eccellenza, per la prima volta lo Sponsor Ufficiale...