Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 4 minuti fa S. Ermanno martire

Date rapide

Oggi: 7 aprile

Ieri: 6 aprile

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLauro & Company, Amalfi, Ravello, pitture e porte per interni, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOS, BOEROLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'AmalfiMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickPalazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai

Tu sei qui: RubrichePersonaggiCesare Cremonini, una scommessa d'autore: la stella che brilla al PalaSele

Frai Form a Ravello il centro di medicina estetica Dottor Franco Lanzieri - Epilazione Definitiva Laser 808 indolore di ultima generazione in Costa d'AmalfiSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Insieme a Voi - la Colomba di Sal De Riso è buona e sa di buono. Aiuta gli ospedali della Campania acquistando le colombe pasquali di Sal De Riso

Personaggi

Cesare Cremonini, una scommessa d'autore: la stella che brilla al PalaSele

Scritto da (Redazione), domenica 8 novembre 2015 11:02:35

Ultimo aggiornamento giovedì 16 maggio 2019 15:13:30

di Emiliano Amato

Si era percepito chiaramente che non sarebbe stato il fulgore di una cometa. Anche quando decise di lasciare, sull'onda di un successo inimmaginabile quanto indimenticabile, i Lùnapop, dopo il disco d'esordio trainato dalla hit "50 Special". Sono trascorsi 16 lunghi anni e oggi Cesare Cremonini, senza dubbio tra i cantautori italiani più ispirati e soprattutto liberi (o sciolti), si gode il suo momento di massima popolarità - che coincide con quello della maturità artistica - e, naturalmente, l'affetto del suo pubblico che lo aspetta trepidante ad ogni tappa del suo "Più che logico Tour 2015", una naturale prosecuzione del "Logico Tour 2014" detentore del titolo di miglior tour dell'anno passato.

Lo scorso 5 novembre ad Eboli sono stati in 4mila i fans giunti da tutta la Campania e da parte della Basilicata e della Puglia per salutare l'esordio di Cremonini al PalaSele. Il Vescovado è stata tra le fortunate testate provinciali ad intervistare, con altri colleghi, il cantautore prima del suo show.

E' felice Cesare al suo ingresso nell'area riservata ai giornalisti, ben conscio dell'affetto crescente del pubblico, quasi raddoppiato in solo anno. 120mila i biglietti staccati in totale lo scorso anno, 100mila quelli venduti sinora a tour in corso (ne sono previsti 200mila in totale).

«Da quando sono un bambino frequentatore di Maratea - ci confida - mi fermo una notte a Napoli e il giorno dopo vado a mangiare le mozzarelle da Vannulo e vado a Maratea (lì a sedici anni ha composto "Vorrei" nda)».

Oggi Cesare è tra gli eredi della nobile scuola bolognese e si sente bene nei panni del figlio di un re, preferendo guardare poco al passato. «Se avessi potuto sapere, quando ho iniziato, che la mia storia sarebbe stata questa, avrei sofferto molto meno sicuramente - ha confidato - Sono troppo impegnato a guardare avanti. Ho potuto vivere da professionista fasi della discografia precedenti a quella attuale, ma io sono concentrato su quello che devo fare domani, per il prossimo dico, per fermarmi a fare dei bilanci. Mi piace guardare indietro solo per aver vissuto fasi diverse della discografia, di quando, ad esempio, non c'era il cellulare».

Una carriera sorprendente, la sua, cominciata tra i banchi del liceo, le lezioni di pianoforte e le fughe in Vespa tra i colli bolognesi sognando l'Inghilterra (Squèrez?, l'album dell'esordio, è stato scritto interamente in età adolescenziale). Un percorso ben definito, a tratti anche lento, costruito mattone su mattone, mantenendo sempre i piedi per terra e senza scorciatoie nonostante l'esperienza del grande successo vissuta da giovanissimo.

«Ho sognato fin da ragazzino di far parte del mondo della musica, farne parte veramente. Sono nato molto giovane artisticamente e avevo tante cose da imparare e poi le ho imparate tutte fino ad ora. Spero di impararne ancora tantissime scoprendole. Ho avuto l'entusiasmo del ragazzino che impara le cose e le incontra per la prima volta. Ecco. Non sono atterrato dall'università della musica e sono atterrato qui sulla Terra e ho preso quello che mi sembrava aver capito fosse il meglio anche se alle volte era rimescolare la mia sensibilità con le cose che scoprivo. Il mio rapporto con la musica è viscerale. Chi ha talento non ama troppo prendersi sul serio e le cose che fa gli riescono abbastanza facilmente. Per me è una cosa naturale salire sul palco».

Le canzoni di Cremonini continuano a nascere seguendo il naturale percorso della sua maturazione artistica e personale, senza etichette o regole prestabilite, restando ben lontane dalle tendenze del momento.

«Non sono una persona definita e la mia musica non è definita. Sono libero di scrivere. Io non ho mai ragionato con le orecchie degli altri non ho mai voluto scegliere tramite la classifica su Google delle parole più ricercate o le parole da usare in una canzone, non ho mai cercato di fare una canzone che fosse un'operazione di marketing. Poi il marketing nella musica è importante ma non per scrivere canzoni. Le sei e ventisei, ad esempio, è una canzone che si percepisce abbastanza facilmente: è facile capire che era di un cane sciolto della musica, di una persona che non si stava aggrappando a nessuna moda in quel momento per cercare di trovare un pubblico, tant'è vero che io non ho mai avuto la sensazione di bussare alla porta della gente per essere seguito. Mi serve solo il tempo per poter ascoltare, guardare e innamorarmi delle cose: se ho questo tempo credo che il mio metodo di lavoro per il futuro sia quello che ho adottato fino ad adesso, cioè scoprire, trovare stimoli nella scoperta di qualcosa. E' sempre stato così, mi serve solo il tempo per poterlo fare».

Il 27 novembre uscirà il Logico Project, un cofanetto che raccoglie l'album di inediti Logico e Più che Logico live.

SUL PALCO. Cremonini è un vero e proprio animale da palcoscenico e come sempre porta in scena il meglio di sé, offrendo uno spettacolo studiato nel dettaglio, costruito in maniera ragionata, mai approssimato, a tratti improvvisato, perché i suoi show non sono mai gli stessi tappa dopo tappa. Al suo fianco l'amico di sempre, il bassista Nicola Balestri (Ballo).

21 i brani in scaletta anziché 22: manca "46", la canzone scritta per Valentino Rossi.

«Da vero tifoso - aveva detto Cremonini a Lucia Gallotta de Il Mattino - non riuscirò a pensare ad altro fino a domenica. E' tutto l'anno che si soffre e benchè sia logico aspettarsi da Valentino, che è un campione assoluto, un'impresa leggendaria, bisogna dire che sarà difficile. Questo è il risultato di una strategia antisportiva da parte di Marquez. Mi auguro, come tutti gli italiani, di poter festeggiare».

Le due ore di grande spettacolo live iniziano con Lost in Weekend, l'ultimo singolo partorito per il tour, e poi subito, a random, i suoi grandi successi: Il Comico (sai che risate), Dicono di Me, PadreMadre, Le tue Parole Fanno Male.

Il successo se l'è sudato Cesare e continua a sudare in una maniera impressionante, saltando, ballando, interagendo col suo pubblico con la forza e l'energia di chi vuole lasciare il segno nel cuore di chi crede nella sua musica.

Per Non Ti Amo Più, come da prassi imbraccia la sua chitarra elettrica verde pistacchio, ma poi le emozioni ritornano immediatamente con La Nuova Stella di Broadway e Buon Viaggio (Share the Love), tra i singoli più ascoltati della scorsa estate. Mette mano al pianoforte per Figlio di un Re (in cui ricorda Marco Tamburini, il suo trombettista scomparso tragicamente la scorsa primavera) e per Vieni a Vedere Perché, mostrando la stoffa del pianista di lungo corso. Poi si torna a ballare con Mondo, Logico#1 e Grey Goose.

Il coinvolgimento del pubblico è generale: ognuno dei presenti si rivede perfettamente in quei testi. Io e Anna, prosecuzione del successo di Lucio Dalla "Anna e Marco" spezza il fiato, poi la band si immedesima in un complesso jazz interpretando, sul fronte estremo del palco, Gli Uomini e le Donne Sono Uguali e Una Come Te. E' qui che sul palco cominciano a volare una dozzina di reggiseni.

Siamo al rush finale con Maggese, brano che da tempo non veniva interpretato dal vivo e l'intramontabile 50 Special, con il PalaSele in visibilio. La tenerissima Marmellata#25 anticipa l'ora di chiusura: Le Sei e Ventisei, interpretata ancora al pianoforte e conclusa, di forza, con la band, attraverso cui, da "cane sciolto della musica", il cantautore ricorda come una scoperta inaspettata sia capace di stravolgere schemi preconcetti.

Siamo davvero alla fine: Un Giorno Migliore, scritta oltre sedici anni fa da un adolescente che sognava di "far parte del mondo della musica", chiude il sipario pensando al domani. La stella di Cesare Cremonini brilla più che mai nel firmamento della musica italiana. E' proprio una scommessa d'autore. Stravinta.

 

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android

Galleria Fotografica

rank:

Personaggi

Il vibrafono di Pasquale Mirra alla Maratona del Jazz di Bologna. Stasera concerto "a domicilio"

La cultura non si ferma ed è solidale. Anche il "nostro" Pasquale Mirra, noto musicista, maestro del vibrafono originario di Ravello, tra i protagonisti, stasera (6 aprile), alla Maratona del Jazz promossa dal Comune di Bologna, dal Bologna Jazz Festival e da Camera - jazz & music club. Alle 19.30 tutti...

Scala-Ravello, il dottor Gabriele Mansi va in pensione: quarant'anni per la cura della comunità

Termina oggi, martedì 31 marzo, l'attività del dottor Gabriele Mansi. Dopo oltre quarant'anni di onorato servizio, il medico di base di Scala e Ravello, raggiunti i limiti d'età, saluta i suoi assistiti. A sostituirlo, come già annunciato, il dottor Vincenzo Calvanese di Nocera Inferiore, a partire da...

Attore Sebastian Maniscalco (The Irishman) rivela: «Mio figlio Caruso, omaggio a Ravello»

di Giovanni Bovino Negli ultimi due anni ha riscosso una certa fama, lavorando per film del calibro di "Green Book" (vincitore dell'Oscar al miglior film nel 2019) e "The Irishiman" (ultima fatica del regista Martin Scorsese con attori del calibro di Robert De Niro, Al Pacino e Joe Pesci). Stiamo parlando...

Addio a Pino Grimaldi, designer per Fondazione Ravello ispiratosi ai fregi del Duomo

di Lucia Serino* Si è spento a Napoli, portato via dal coronavirus, Pino Grimaldi, uno dei più quotati designer grafici della scena creativa salernitana e non solo. Grimaldi era stato consulente prezioso della Fondazione Ravello e aveva lavorato a stretto contatto con l'ex commissario Mauro Felicori...

Da Maria Sharapova l'incoraggiamento all’Italia decantando la Costiera Amalfitana

La tennista russa Maria Sharapova, che ha da poco annunciato il suo ritiro, ha recentemente mandato un accorato messaggio all'Italia ed in particolar modo a tutti coloro che stanno vivendo una situazione difficile a causa del coronavirus. La campionessa, considerata una delle più forti tenniste dell'epoca...