Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 1 ora fa S. Bernardetta Soubirous

Date rapide

Oggi: 18 febbraio

Ieri: 17 febbraio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado - Il giornale della Costa d'Amalfi
Direttore responsabile: Emiliano Amato

Sicme Energy e Gas, il tuo partner per l'energia, Gas e Luce elettrica in Costiera AmalfitanaLauro & Company, Amalfi, Ravello, pitture e porte per interni, Idropittura, Porte blindate, ferramenta, casseforti, prodotti per alberghi, solventi, Boero, Vernici, OIKOS, BOEROLa Tramontina, prodotti caseari di eccellenza, caseificio dal 1952, tradizione, sapori, esperienza casearia, prodotti unici, mozzarella, ricotta, bufala campanaVendita prodotti alimentari, Supermercati Maiori, Supermarket Amalficoast, Offerte Costiera Amalfitana, prodotti per la casa, gastronomia, ViniLa più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'AmalfiMielePiù il più grande showroom della Campania, vendita anche on lineGenea Consorzio Stabile, Energia, Efficientamento energeticoTerra di Limoni, produttore Limoncello con limoni IGP Costa d'Amalfi, eccellenze a portata di clickRistorante Giardiniello Cucina mediterranea gourmet in Costiera Amalfitana a Minori

Tu sei qui: RubricheGusto GiustoGli ‘Ndunderi di Minori, al ristorante ‘La Botte’ il gusto autentico di una tradizione

Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'AmalfiFrai Form Ravello ed il dott. Lanzieri augurano a tutti i lettori de Il Vescovado un sereno NataleSupermercati Netto Maiori, Pagina ufficiale offerte FacebookCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoParcheggio San Lorenzo Ravello, Scala, Costiera Amalfitana, Servizio Navetta gratuito per Ravello, Parcheggio Custodito e videosorvegliatoD'Amato Design - progettazione di interni, arredamento e forniture per alberghi e strutture ricettive, architettura d'interni, arredamenti casa, D'Amato Home DesignCardine SRL, Lavori in quota, Protezione, Sicurezza, Pannelli in fune d'acciaio, lavori edili, interventi post frana, perforazione pareti rocciose, messa in sicurezza costone rocciosoSalvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'AmalfiGenea Consorzio energetico, efficienza energeticaHotel Villa Romana a Minori in Costiera Amalfitana - Hotel Benessere in Costa d'AmalfiGranato Caffè, è leader in Costiera Amalfitana nella commercializzazione e nella distribuzione di macchine per caffè a cialde e capsule con il miglior caffè napoletanoLa Tramontina, Caseificio dal 1952, la tradizione dei buoni sapori e l'esperienza casearia creano prodotti unici da gustare ogni giornoFerrara Impianti - Servizi idraulici, impiati per alberghi e strutture ricettive, manutenzione caldaie ed impianti di riscaldamento e condizionamento - Aria condizionata, climatizzazioneIl Limone IGP Costa d'Amalfi Villa Eva Wedding location in Ravello - Matrimonio da favola in villa esclusiva che domina la Costiera AmalfitanaPorti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il portoAmalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana

Acquista on line i Panzuppati di Sal De Riso, il piacere deciso di un lievitato di grande qualità intriso con liquori di eccellenza. #Panzzuppati #CostadAmalfi

Gusto Giusto

Gli ‘Ndunderi di Minori, al ristorante ‘La Botte’ il gusto autentico di una tradizione

Scritto da (Redazione), sabato 8 aprile 2017 08:28:32

Ultimo aggiornamento mercoledì 27 novembre 2019 08:43:04

di Vito Pinto

Vivere la Costiera Amalfitana non è solo il percorrere quella strada or montana ed or marina, che di curva in curva e, a tratti, ancora incontaminata si srotola da Vietri sul Mare a Positano. Vivere la Costiera è anche addentrarsi nei paesi ad incontro di viaggiatori, percorrendo a piedi stradine e scalinatelle in sequenza conoscitiva di un mai visto volto urbano. Così ci si perde nei vicoli stretti, attraversando archi a congiunzione di antichi palazzi, lasciando il mormorio del mare per ascoltare il ticchettio di scarpe sul basolato nel silenzio di mura a perimetro di case. Si assapora, così, l'aria antica del paese, del vicinato, si respirano superati profumi a rimando di cucina da una finestra aperta o un balcone spalancato alla salsedine ascendente e ai limoni discendenti dagli ordinati macéri. Profumi casalinghi ormai dimenticati e raramente ancora assaporabili in luoghi dove il turismo ormai ha piegato alle sue leggi anche il gusto del mangiare.

Resistono, però, alcuni avamposti del gusto, come quello de "La Botte", ristorante piccolo di spazio ma grande di ospitalità, dove potersi rintanare non per la pratica filosofica ispirata dal cinico Diogene di Sinope, ma della buona cucina, del sano mangiare. In quest'ambiente caldo ed accogliente, con il sorriso di Maria Pia D'Auria, l'aria ha il profumo del tempo andato, che sa di basilico, limoni, rossi piennoli, latte fresco, farina appena impastata per la pasta fresca o una squisita pizza con straccetti di mozzarella di bufala e pomodorini.

E' luogo per intenditori, "La Botte", per stimatori della buona tavola e trovarlo non è difficile (per chi lo conosce ed ha naso da... profumi di cucina): si annida al termine di un vicolo ed a ridosso degli scavi dell'antica Villa Romana, dove certamente il patrizio che dall'urbs veniva a trascorrere qui i suoi periodi di otium, usava consumare quei deliziosi piatti a base di "palline latine" condite con il prelibato "moretum" profumato dalle erbe aromatiche della Costiera. Dalla Villa Romana a "La Botte" i passi sono pochi; dalle "palline latine" agli "ndunderi" minoresi il passo è ancor più breve.

Fu lo storico enogastronomico Ezio Falcone a ritrovare, tra i preziosi libri della fornitissima Biblioteca dell'Abbazia Benedettina di Cava de' Tirreni, l'antica ricetta delle "palline latine", e fu con lo chef Enrico Cosentino che Falcone realizzò, con modifiche dovute alle esigenze del mercato, la ricetta degli "'Ndunderi", presentandola, per la prima volta, nel corso di uno di quei sontuosi banchetti ducali che usava organizzare a rievocazione storica dei fasti ducali della Repubblica Marinara di Amalfi.

Tradizione vuole che questo piatto tipico nelle case di Minori lo si prepari in occasione dei festeggiamenti per la Patrona cittadina, Santa Trofimena, celebrati ben cinque volte nel corso dell'anno, in concomitanza con ricorrenze legate alla Santa vergine e martire. Annotava Ezio Falcone: «Era, infatti, consuetudine che tutti i capi famiglia partecipassero alla processione con il loro bell'abito scuro, con camicia bianca inamidata sul cui colletto, però, spiccava una rossa macchia di pomodoro, a significare che era stato consumato il piatto in onore della Santa».

Ma a "La Botte" Maria Pia la prelibata pietanza la prepara tutto l'anno usando, con maestria, i dosaggi dei vari elementi, con la sapienza e i trucchi provenienti dalla sua famiglia, ereditati dalle tradizioni antiche delle tavole minoresi imbandite. Tra l'altro Minori ha una tradizione pastaia centenaria e del bianco prodotto definito "Vivanda degli Dei", ne parlavano già nel ‘700 i viaggiatori del Grande Tour o di quell'Italienische Reise caro a Wolfgang von Goethe. Il viaggiatore inglese Henry Swinburne, dopo aver attraversato i monti dell'Avvocatella, giunto sulla costa annotava: «Gli abitanti sono attivi e industriosi, per il loro abile metodo di mischiare ed impastare la farina e, per qualche eccellenza particolare dell'acqua e del clima, fanno la pasta migliore del Regno».

Dal canto suo un anonimo viaggiatore aggiungeva che «le paste lavorate di Minori hanno il primato su tutte le altre paste confezionate in questa Costiera».

Ed Eduardo De Filippo, ricordando le "spase" di pasta messe ad asciugare al sole e al profumo del mare e dei limoni, sulle canne o sui canovacci adagiati sulla sabbia, non faceva mai mancare nella sua dispensa ‘na ‘ncartata di pasta di Minori.

A voler riportare la ricetta sembra quasi un inutile esercizio letterario, perché gli "ndunderi" di Minori sono una di quelle specialità che non si possono descrivere, ma almeno una volta nella vita bisogna mangiarli. E gustarli a "La Botte" di Maria Pia è un'eleganza cui non avrebbero di certo rinunciato Marcus Gavius Apicius e quel Titus Petronius Niger definito da Tacito "arbitro di raffinatezza".

Se sei arrivato fino a qui sei una delle tante persone che ogni giorno leggono senza limitazioni le nostre notizie perché offriamo a tutti la possibilità di accesso gratuito.

Questo è possibile anche grazie alle donazioni dei lettori. Sostieni l'informazione di qualità, sostieni Il Vescovado!

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

Gusto Giusto

All'Hostaria Bacco di Furore l'elogio alla cipolla campana

La cipolla (in latino Allium Cepa) è una pianta bulbosa originaria dell'Asia e coltivata già in tempi remoti un po' dappertutto. Gli antichi Egizi ne facevano oggetto di culto. Fino a credere che il suo forte aroma potesse ridare respiro ai morti. Come testimonia il ritrovamento di resti di questo ortaggio...

Amalfi: venerdì 30 agosto Night Food Experience al Sea Waves Lounge Bar

"Night Food Experience" venerdì 30 agosto dalla splendida terrazza sul mare del Sea Waves Lounge Bar dell'hotel "La Bussola" di Amalfi. Il raffinato appuntamento enogastronomico nato dalla collaborazione con "Il Cibonauta - Italian foodblog" (www.ilcibonauta.it) avrà inizio alle 20:30 con un welcome...

La Tonnarella, sogno (di gusto) di una notte di mezza estate in Costiera Amalfitana

di Miriam Bella Metti una sera d'estate inoltrata. Metti la Costa d'Amalfi e mettici pure un amore. Che c'è di meglio di una cena sul mare? Ora immagina i piedi sull'arenile, sotto un tavolo apparecchiato per due, con le onde a fare da sottofondo e la salsedine, che a un certo punto diventa tutt'uno...

A Maiori un gelato al gusto di melanzane al cioccolato

A Maiori la melanzana al cioccolato è una vera e propria istituzione. E in questi primi giorni d'agosto che precedono la festività di Santa Maria a Mare nel giorno di Ferragosto, si comincia con la preparazione del dolce "sui generis" che come vuol la leggenda sia stato elaborato nelle cucine del Convento...

A Maiori la milza (mèveza 'mbuttunata) tra i piatti della festa del 15 agosto

di Sigismondo Nastri Sento già, affacciandomi alla ringhiera del terrazzo, l'aspro odore dell'aceto nel quale è messa a cuocere la milza. Che, insieme con la melanzana al cioccolato, rappresenta una pietanza che qui a Maiori è strettamente legata alla festa patronale del 15 agosto. Ecco come si prepara....