Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 30 minuti fa S. Antonio abate

Date rapide

Oggi: 17 gennaio

Ieri: 16 gennaio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado Costiera Amalfitana

Il giornale della Costa d'Amalfi

Il Vescovado
Direttore responsabile: Emiliano Amato

La più antica pasticceria della Costiera Amalfitana, scoprite il nuovo sito web on line e la possibilità di acquistare comodamente da casa vostra le specialità della Costa d'Amalfi

Terrazza con giardino di Limoni, Ristorante gourmet, Pizzeria, Bar Lounge in Costa d'Amalfi a Maiori Sal De Riso Pasticceria in Costiera Amalfitana. I Dolci e le specialità gastronomiche dello Chef Pasticciere Salvatore De Riso Costa d'Amalfi Palazzo Avino Ravello, Luxury Hotel on the Amalfi Coast, Hotel di Lusso per eventi esclusivi in Costiera Amalfitanai Supermercati Netto Maiori - METTI “MI PIACE” E SFOGLIA IL VOLANTINO ONLINE - le offerte della settimana - i migliori supermercati della Costa d'Amalfi - La convenienza da noi è di casa

Tu sei qui: SezioniCronacaLettera con proiettili al Quotidiano Metropolis nel messaggio insulti e minacce

A Praiano un corso di barman con Antonio Esposito

PD Costa d'Amalfi, costituito il coordinamento dei circoli

Unisa: presentata ‘UniMap’, l'App che aiuta l'orientamento di persone con disabilità

Maiori, doveva diventare albergo di lusso: ricorso al Tar per Convento San Domenico

Amalfi: successo per commedia 'Agenzia Investigativa', domenica 22 nuova replica

Vietri sul mare: stasera la festa del fuoco per Sant’Antonio Abate, protettore dei ceramisti

Masso e ghiaccio sulla provinciale a Corbara, 5 pullman SITA bloccati al Valico da un'ora [FOTO]

Monica De Crescenzo, la maestra della Costiera amalfitana che trucca i volti della TV

Tutor: valanga di ricorsi per le multe, ecco come vengono accolti

Campionato Italiano di Indoor Rowing: a Pozzuoli buone prove della Canottieri Partenio

Ravello, nel deserto dei Tartari un solo ristorante aperto

Maiori, sabato 21 il 'Winter Party' alla tensostruttura con sfilata di Obiettivo Capelli

Neve: veicoli in panne sulla Ravello-Tramonti bloccano il transito [FOTO]

Salerno: studenti del Nautico 'al lavoro' alla Capitaneria di Porto, firmato protocollo

Ravello-Tramonti: il 'Passo' imbiancato, la neve che nasconde ghiaccio su strada [VIDEO]

Oggi è il Blue Monday, il giorno più triste dell’anno

Coppa Italia giovanile di Ciclocross: a Fiuggi la Movicoast rappresenta la Campania [FOTO]

Beni culturali Campania, Antonio Bottiglieri nuovo presidente di Scabec

Piano di Zona S2 Cava-Costiera: da Regione 58mila euro per integrazione scolastica alunni con disabilità

Falso e truffa, arriva assoluzione per senatore Milo di Agerola. «Fine di un incubo»

Bellessere Beauty Center augura buon Natale con la nuova gift card, il regalo perfetto per la persona amata. Centro Benessere Bellessere Costa d'Amalfi Metti “MI PIACE” ai Supermercati NETTO e resta aggiornato sulle OFFERTE FACEBOOK Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Pasticceria di eccellenza in Costa d'Amalfi, Pansa pasticceri dal 1830 in Costiera Amalfitana, Dolci tipici della Costa Amalfitana, Specialità Gastronomiche Amalfitane in Piazza Duomo ad Amalfi Salvatore De Riso - Pasticceria - Caffetteria - Gelateria - American Bar - Pizza - Bistrot - Sal De Riso Minori Costa d'Amalfi Geljada la gelateria artigianale in Costa d'Amalfi - Sul lungomare di Maiori potrete assaggiare il miglior gelato della Costiera Amalfitana Capri Tourism - Accommodation, Hotels, Restaurants in Capri Island - Social Stream - Insta Capri Palazzo Avino - Dimora di Lusso e Charme in Costa d'Amalfi Il tuo sito web al costo più conveniente, grafia e design di ultima generazione al prezzo più competitivo, web d'autore, siti d'autore L'Antica Cartiera - il Ristorante sul Mare dell'Hotel Marmorata di Ravello Hotel Marina Riviera Amalfi - Charming Luxury Hotel in Costiera Amalfitana Assogiornalisti Cava de' Tirreni - Costa d'Amalfi "Lucio Barone" Villa Minuta Scala Costa di Amalfi, Villa con piscina in Costiera Amalfitana Ceramiche d'Arte a Ravello in Costiera Amalfitana la qualità della ceramica vietrese, l'eccellenza del made in Italy a Ravello in Costa d'Amalfi Amalfi Coast Private Car, Tour, Transfer ed escursioni in Costiera Amalfitana Porti di Amalfi, Pontile Coppola, Ormeggi in Costa d'Amalfi, Amalfi approdo turistico, Amalfi il porto I Nuovi profili a banda ultra larga per le attività turistiche powered by Connectivia Il Portico on line il giornale web della Città di Cava de' Tirreni aggiungi mi piace alla nostra pagina Facebook Centro estetico FRAI FORM Costa d'Amalfi del dottor Franco Lanzieri. In Costiera Amalfitana Epilazione Definitiva con Laser 808 di ultima generazione - FRAI FORM a Ravello Bar Pineta, ristorante, pizzeria con forno a legna, lounge lemon garden a Maiori in Costiera Amalfitana Ristorante Incrocio Montegrappa, Pizzeria in centro a Bologna, Cucina tipica Emiliana Il Limone IGP Costa d'Amalfi Ristorante Pizzeria Al Valico di Chiunzi a Tramonti in Costiera Amalfitana, Pizza a Metro, Camere e Colazione, Ospitalità B&B in Costa d'Amalfi Sapori mediterranei, enoteca, alimentari, Ravello, Costa di Amalfi Il Vangelo della Domenica. Ravello e le sue Chiese: Ravello, storia, matrimoni religiosi in Costiera Amalfitana, Religiosità in Costa d'Amalfi, Comunità Cristiana a Ravello Costa di Amalfi

Cronaca

Lettera con proiettili al Quotidiano Metropolis, nel messaggio insulti e minacce

Scritto da (Redazione), mercoledì 13 marzo 2013 18:44:31

Ultimo aggiornamento mercoledì 13 marzo 2013 18:57:59

"Due proiettili calibro 7.65 chiusi dentro una busta gialla affrancata e affidata alle Poste Italiane: è il messaggio intimidatorio che la camorra ha fatto pervenire al quotidiano Metropolis". A comunicarlo, attraverso una nota, è il quotidiano campano. La busta è stata consegnata alla segreteria di redazione: "oltre al piombo la camorra ha inserito un messaggio. L'ha stampato su un foglio A4 sperando di zittire i giornalisti e di fermare i servizi scomodi che raccontano degli affari criminali e degli interessi dei boss delle province di Napoli e Salerno".

"Poche righe - prosegue il comunicato di Metropolis - sgrammaticate e cariche di insulti e minacce. Sono indirizzate al direttore di Metropolis Tv, Giovanni Taranto, e si riferiscono ai contenuti della prima edizione della trasmissione televisiva dal titolo 'Cosa loro', un viaggio dentro la camorra dell'area vesuviana da Castellammare a Ercolano, passando per Torre Annunziata e Torre del Greco. Dieci puntate inserite ogni venerdì in prima serata nel palinsesto invernale".

Le intimidazioni contenute nel messaggio della camorra, prosegue la nota del quotidiano, sono rivolte anche alle istituzioni intervenute negli studi di Metropolis durante le registrazioni: giudici, pubblici ministeri dell'Antimafia, ufficiali e dirigenti delle forze dell'ordine e giornalisti che hanno raccontato la loro vita in prima linea contro la camorra.

"Non è il primo avvertimento che le organizzazioni criminali inviano a Metropolis - viene sottolineato nella nota - e ai suoi giornalisti in trincea, impegnati a raccontare un territorio di emergenze. L'ultimo caso eclatante risale alla fine dello scorso anno quando il clan D'Alessandro piombò nelle edicole di Castellammare vietando la vendita del quotidiano che aveva pubblicato la notizia del pentimento del killer Salvatore Belviso imputato nel processo per l'omicidio del consigliere comunale del Pd, Luigi Tommasino".

"Tanto non ci fermiamo": così, il Comitato di Redazione di Metropolis, ha commentato la vicenda verso la quale esprime in maniera ferma e decisa "la sua rabbia dopo l'ennesimo episodio di intimidazione della camorra". "La busta con due proiettili fatta arrivare nella sede di Metropolis e indirizzata al Direttore della Tv, Giovanni Taranto, - evidenzia il CdR - rappresenta un affronto ignobile a tutti i giornalisti della testata che da due decenni sono impegnati in trincea in un territorio di malaffare e criminalità. Nulla fermerà la nostra passione e nulla cancellerà l'impegno che ognuno di noi ha giurato ai lettori nel momento in cui ha deciso di raccontare il mondo che ci circonda".

Nell'esprimere solidarietà, sostegno e vicinanza al Direttore della Tv, il CdR di Metropolis rinnova la sfida alla criminalità organizzata "in tutte le sue forme e in tutte le sue sembianze: dai colletti bianchi ai boss".

  • L'Ordine dei giornalisti della Campania invita il prefetto di Napoli a inserire all'ordine del giorno della prossima riunione del Comitato per l'ordine e la sicurezza le gravissime minacce contro la redazione del quotidiano Metropolis. E' quanto chiede, attraverso una nota, il presidente dell'Ordine dei Giornalisti della Campania, Ottavio Lucarelli, commentando l'invio di una busta gialla con due proiettili calibro 7.65, contenente anche minacce al direttore di Metropolis tv Giovanni Taranto, recapitata nelle scorse ore in redazione.

    L'Ordine dei giornalisti della Campania esprime "solidarietà" a Taranto, al direttore del quotidiano Giuseppe Del Gaudio e a tutti i giornalisti del network, "da molti anni impegnati per un'informazione indipendente e trasparente". "Già in passato - ricorda il presidente Lucarelli - il Comitato per l'ordine e la sicurezza ha seguito con grande attenzione altri episodi di minacce della camorra contro Metropolis e contro altre redazioni. L'ultima intimidazione risale a un anno fa quando esponenti del clan D'Alessandro assediarono le edicole di Castellammare vietando la vendita di Metropolis. Siamo dunque certi di un tempestivo intervento da parte del Prefetto e del Questore".

    MINACCE A METROPOLIS: ASSOSTAMPA, VICINI A COLLEGHI: AFFIANCHEREMO TESTATA IN OGNI DIBATTIMENTO IN CUI SI COSTITUIRA'
    Il presidente e il direttivo dell'Associazione della Stampa Campania rinnovano la loro solidarieta' ai giornalisti di Metropolis, "ancora una volta obiettivo di atti intimidatori che mirano a comprimere la liberta' di stampa".

    L'appello dell'associazione è a "manifestare concretamente la vicinanza della categoria e della società civile a chi opera in territori difficili e in contesti in cui l'isolamento e l'omertà sono lo strumento principale della criminalità organizzata". "Saremo sempre a fianco dei colleghi, pronti a testimoniare il nostro impegno per un giornalismo che contribuisce a creare cultura e legalità", sottolinea il presidente Vincenzo Colimoro.

    L'associazione, come ha già fatto in passato, affiancherà la testata in ogni dibattimento in cui intenderà costituirsi, come accaduto in altri procedimenti che hanno visto giornalisti parte lesa di intimidazioni di matrice camorristica.

    METROPOLIS, ROMANO: MINACCE INACCETTABILI
    "Le minacce alla redazione di Metropolis e Metropolis tv sono gravissime e inaccettabili. Ai direttori, Giuseppe Del Gaudio e Giovanni Taranto, a tutti i giornalisti e ai dipendenti delle due testate, va la nostra piena solidarietà". Così l'assessore all'Ambiente della Regione Campania Giovanni Romano, interpretando il sentimento dell'intera Giunta di Palazzo Santa Lucia. "La nostra esortazione - ha proseguito Romano - è quella di andare avanti senza remore e di proseguire nel delicato e difficile lavoro di informazione, che è garanzia di democrazia."

IL VESCOVADO CON METROPOLIS: "Piena solidarietà al direttore Giuseppe Del Gaudo, al caporedattore Rosaria Federico e a tutti i giornliasti - afferma il direttore del Vescovado Emiliano Amato - E' un gesto preoccupante che deve far riflettere su quanto fare informazione quotidiana sia sempre più una missione complicata e pericolosa per l'incolumità dei giornalisti, peraltro sottopagati.

Saranno sicuramnete i numerosi lettori di Metropolis a chiedere con veemenza la denuncia di fatti che continuano a danneggiare l'immagine di quella che fu Campania Felix".

Per rimanere costantemente aggiornati con le notizie del Vescovado, in tempo reale sul tuo smartphone, scarica la App!

Per dispositivi
Apple
Per dispositivi
Android
Per dispositivi
Windows

Galleria Fotografica

rank:

comments powered by Disqus

Ultimi articoli in Cronaca

Maiori, doveva diventare albergo di lusso: ricorso al Tar per Convento San Domenico

Doveva diventare un resort di lusso e invece è desinato allo stato impietoso in cui versa da anni lo storico complesso del Convento di San Domenico di Maiori. Già, perché ne passerà acqua sotto i ponti prima della risoluzione del caso finito nelle aule di tribunale. Lo scorso anno il Comune di Maiori...

Masso e ghiaccio sulla provinciale a Corbara, 5 pullman SITA bloccati al Valico da un'ora [FOTO]

Sono bloccati da oltre un'ora al Valico di Chiunzi cinque pullman di linea di Sita Sud diretti a Nocera e a Napoli a causa di ghiaccio formatosi sulla Strada Provinciale 2 che ha impedito la percorrenza dell'arteria agli autisti del servizio pubblico. A bordo dei torpedoni molti studenti diretti ai vari...

Tramonti, albero si abbatte sui fili elettrici: al lavoro Vigili del Fuoco e operai Enel [FOTO]

A Polvica, frazione di Tramonti, il vento forte di questo pomeriggio ha abbattuto un albero, finito sulla strada rotabile. Per fortuna che al momento, sull'arteria che conduce alla località Grisignano, non transitavano veicoli. Il fusto, di medie dimensioni, cadendo si è posato tra i fili della corrente...

Sesso gay a Corbara: spunta il video hot, ricatto a 40enne di Cava

«Dammi i soldi o pubblico il nostro video insieme». Sarebbe stato questo il ricatto di un 27enne di Corbara ai danni di un 40enne di Cava de'Tirreni. Una vera e propria estorsione sessuale con il fatto che è arrivato in aula di tribunale. Imputato il giovane corbarese che dovrà rispondere di estorsione...

Spara alla ex e al compagno. Nel '91 aveva ucciso la moglie

Ha sparato in strada alla ex e al suo nuovo compagno, poi è fuggito e, convinto per telefono dai poliziotti, ha deciso di costituirsi. E' accaduto ieri mattina, 12 gennaio 2016, davanti al Centro Direzionale di Napoli. Giuseppe Antonucci, 54 anni, non è nuovo ad aggressioni violente di questo tipo: 26...