Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.

Accetta

Ultimo aggiornamento 2 ore fa S. Benedetta vergine

Date rapide

Oggi: 6 maggio

Ieri: 5 maggio

Ultimi 3 giorni

Ultimi 7 giorni

Ultimi 30 giorni

Intervallo di date

cerca

Il Vescovado

quotidiano di Ravello e della Costa d'Amalfi


Direttore responsabile: Emiliano Amato

Tu sei qui: SezioniAttualitàIn nome del lettore sovrano

Piano di Sviluppo Turistico della Città di Amalfi: sette operatori invitati a procedura negoziata

Fondazione Ravello, inteviene consigliere Mansi che rassicura personale e fornitori sui pagamenti

Enel, giovedì 12 maggio interruzione fornitura elettrica a Positano

Ravello: trattamenti di bellezza a metà prezzo fino al 13 maggio, la promozione di Ars Aestetica

Ginecologia di Cava a rischio chiusura: commissario Cantone fa ricorso in appello contro il Tar

Ravello, trovata carta di credito in supermercato. L'ha smarrita turista straniero

Maiori: approvato regolamento per il decoro urbano e la destagionalizzazione dell’offerta turistica

Scala, 7-8 maggio convegno di studi su figura Suor Celeste Crostarosa in attesa della beatificazione

Amalfi, positivi tutti i pareri per progetto di adeguamento funzionale del depuratore

Ravello, presentato progetto di recupero e valorizzazione scavi archeologici Monastero Trinità /FOTO

Si inaugura domani a Tramonti “La Casa del Gusto” della Costa d’Amalfi, tra degustazioni e tipicità locali /VIDEO

Elezioni Ravello: la chiave di lettura

Basket U15: quarta sconfitta consecutiva per il G.S. Minori

'Una notte speciale con Gesù', 7-8 maggio adorazione nel Duomo di Ravello

'Veduta della Costiera amalfitana': il museo di San Martino espone l'acquarello 'ritrovato' di Gigante

Nocera Superiore: al via bando per Concorso Madonnari 2016

Meteo: riecco la Primavera, weekend soleggiato in Costiera Amalfitana

Positano: domenica 8 torna l’iniziativa di Legambiente ‘Spiagge e fondali puliti’

La Casa del Gusto, spazio di unitarietà identitaria

Ravello: sciame d'api a via Wagner, richiesto intervento di apicoltore /FOTO

Attualità

In nome del lettore sovrano

Scritto da Antonio Schiavo (Redazione), martedì 24 aprile 2012 13:12:46

Ultimo aggiornamento giovedì 26 aprile 2012 11:19:21

di Antonio Schiavo - "Il giornalismo è il luogo ove uno passa la vita a parlare di cose che ignora e a tacere le cose che sa".

Mi è tornato in mente questo aforisma dello scrittore austriaco Karl Kraus, presentatomi durante il primo giorno della borsa di studio vinta alla RAI mentre leggevo, da osservatore lontano e purtroppo disincantato, l'ennesima polemica scoppiata sul Ravello Festival 2012.

Il caso è (sarebbe) noto: il programma primaverile prevedeva il concerto all'Auditorium del violoncellista Enrico Dindo e dei Solisti di Pavia.

"Successo per il concerto di Enrico Dindo" (titolo de Il Vescovado); "Flop del concerto di Dindo" (titolo di Positano News) che si premura, però, di avvertire che sta pubblicando (forse prima della necessaria verifica n.d.r.), una nota pervenuta in Redazione.

Così, su un fatto che non dovrebbe dar luogo a contestazioni, si sono espressi, antiteticamente, i due più importanti quotidiani on line della Costiera.

Chi dice il vero, sempre se alle nostre latitudini questa categoria dello spirito e della morale abbia ancora un senso?

Nessuno, penso, possa mettere in discussione il valore artistico del musicista piemontese e quindi non entro in valutazioni che esulerebbero dalla mia misera (a dispetto del corredo cromosomico personale) competenza in materia.

Mi limito a fare solo alcune osservazioni di carattere generale.

1) Come si misura il successo di uno spettacolo o di un concerto? Normalmente un paramento significativo considera il numero degli spettatori,meglio se competenti, la qualità della performance e i pareri della critica.

In questo caso, assodata la bravura dei musicisti, sembra che di spettatori paganti ce ne fossero davvero pochini.

A riempire, nemmeno completamente, le sedie dell'Auditorium pare fossero stati "precettati", con un invito a cui non si poteva rinunciare, ospiti di alberghi, elevati anche al rango di critici soddisfatti e plaudenti. E vorrei vedere che fossero stati pure incazzati!!

2) La scarsa partecipazione è stata determinata dalla poca promozione dell'evento? Dalla concomitanza con altri concerti? Dai biglietti troppo cari?

Allora ci si dovrebbe interrogare sulle capacità di pianificazione, in capo ai Responsabili del Ravello Festival a cominciare dal Direttore Artistico, che evitino inopinate coincidenze e sovrapposizioni. O sulla attitudine ad impostare una campagna informativa e promozionale che non sia lasciata al caso ma sia affidata a professionisti adeguati alla sbandierata importanza delle manifestazioni.

3) Attenzione, poi, al rischio (sempre dietro l'angolo) di costruire il programma del Festival non in base ad un equilibrato mix di generi e di scelte compatibili con le attese dell'utenza e con la specificità culturale di Ravello ma subordinandolo e chiudendolo in "pacchetti" preconfezionati per favorire questa o quella conventicola dei soliti amici degli amici.

Di tutto questo, ritengo, che i giornali della zona dovrebbero occuparsi per fare in modo che "i fatti" (anche nella loro crudezza ed evidenza) tornino ad essere al centro della notizia.

Si ha, invece, l'impressione che, a volte, dietro la notizia, il commento, l'editoriale ci sia o un partito preso aprioristico e preconcetto o, peggio, l'atteggiamento (non si sa quanto involontario) del megafono per conto terzi.

Così però va a farsi benedire la funzione principale dei media (tradizionali e new) quella, cioè, fornire un'informazione corretta, trasparente ed imparziale destinata ad un pubblico di fruitori maturi che non hanno bisogno di pillole indorate o di strumentalizzazioni non richieste.

Galleria Fotografica

rank:

comments powered by Disqus

Ultimi articoli in Attualità

Ravello, presentato progetto di recupero e valorizzazione scavi archeologici Monastero Trinità /FOTO

Si è svolta sabato 30 aprile scorso, nell'auditorium di Villa Rufolo, a Ravello, la Giornata di Studio per la Presentazione del Progetto Recupero e Valorizzazione scavi archeologici del Monastero della Santissima Trinità. L'iniziativa, promossa dall'ATS (associazione temporanea di scopo) composta dall'Associazione...

Meteo: riecco la Primavera, weekend soleggiato in Costiera Amalfitana

Ci attende un bel weekend in Costiera Amalfitana, privo di pioggia e in prevalenza soleggiato. Il tempo ostile del Primo Maggio si farà dimenticare già a partire da domani mattina, venerdì 6 maggio, con cieli sereni e temperature anche sopra i 20°. In serata qualche nuvola coprirà il cielo, ma le temperature...

La Casa del Gusto, spazio di unitarietà identitaria

di Antonio Marrazzo* Sabato 7 maggio sarà inaugurata, a Tramonti, la Casa del Gusto della Costa d'Amalfi che la disciolta Comunità Montana Penisola Amalfitana, oggi Monti Lattari, ha inteso destinare alla valorizzazione della cultura enogastronomica del territorio amalfitano. Nelle intenzioni degli ideatori...

Scarso segnale a Tramonti: la rabbia dei clienti TIM diventa social

È polemica a Tramonti sulla carenza del segnale della rete telefonica mobile di Telecom Italia. Cresce infatti il numero degli utenti che manifestano amarezza e malumori in seguito ai disagi a cui sono costretti a far fronte da diverse settimane. Esasperati per la continua mancanza di un adeguato servizio...

Pergotende: non sempre è richiesto permesso di costruire

Non è sempre facile individuare il confine tra le opere che possono definirsi "nuove costruzioni" (che, richiedono l'autorizzazione comunale) e quelle sottoposte al regime della cosiddetta "edilizia libera", che non necessitano cioè di alcun titolo. Tettoie, pergolati e pergotende sono le strutture che...

«Sei stato menzionato in un commento»: attenzione al nuovo Virus su Facebook

Ha iniziato a imperversare sulle bacheche di Facebook, ieri, 1° maggio, un virus che a primo impatto non desterebbe sospetti. Un link ad una foto che ritrae l'immagine del profilo dell'utente che vi ha taggati e una didascalia che è fatta apposta per acchiappare i vostri click: «Sei stato menzionato...