Ultimo aggiornamento 4 ore fa giovedì 31 luglio 2014 01.14 S. Ignazio di Loyola

english italiano

Tu sei qui: RubricheCuriositàEcoinvenzioni un'urna per diventare alberi dopo la morte

Aggiungi ai preferiti Trasforma questa pagina in PDF Stampa questa pagina Segnala via e-mail
Condividi:
fb-like
g-plus

Ecoinvenzioni, un'urna per diventare alberi dopo la morte

Scritto da (Redazione), martedì 8 maggio 2012 09.01.01

Ultimo aggiornamento martedì 8 maggio 2012 09.01.01

Un modo creativo per lasciare un buon ricordo di sé? Lo ha trovato un giovane designer spagnolo, Martin Azua, inventando un'insolita urna, nella quale assieme alle ceneri del defunto, vengono inseriti i semi degli alberi che in vita la persona ha amato di più.

A guardarlo sembra un classico bicchiere in cartone, di quelli molto in uso nelle catene di fast food internazionali.

Ma stavolta invece che contenere del thè caldo, del caffè o della cola, qualcuno ha pensato bene di farne l'eco-involucro ideale per l'ultimo viaggio. Fatta di fibre di cocco, cellulosa e torba, l'urna bio risponde essenzialmente ad un'idea del suo inventore che ha dichiarato di preferire un proseguimento della sua vita sotto un albero piuttosto che sotto una lapide.

Questo articolo è stato letto 863 volte.

comments powered by Disqus

SOSTIENICI CON UNA DONAZIONE

Il Vescovado è un progetto editoriale indipendente che si autofinanzia grazie a sponsorizzazioni, pubblicità e offerte libere di lettori e sostenitori. Attraverso una donazione puoi aiutarci a crescere e a migliorare questo importante servizio, per garantire un'informazione sempre più puntuale e soprattutto libera. Qualora volessi contribuire, o conosci persone disposte a farlo, di seguito sono riportate le coordinate bancarie per bonifici a nostro favore:

EMILIANO AMATO EDIZIONI & COMUNICAZIONE
Banca della Campania - Filiale di Ravello
IBAN: IT53T 05392 76371 00000 1326557

Google+